Uncategorized

Dead Drops: memorie usb nei muri della città.

22 novembre 2010

Una fresca domenica mattina, passeggiando per la city, capita di veder spuntare da un muro una porta usb.
Sei fortunato se la vedi, ancora più fortunato se hai con te un computer che, una volta collegato, avrà accesso a una vastissima memoria di video, musica e immagini da scaricare gratuitamente.
Si chiama “Dead Drops” ed è un innovativo progetto di file sharing ideato dall’artista tedesco Aram Bartholl che ha disseminato e cementificato nei muri di New York una serie di memorie flash accessibili attraverso porte usb che fanno capolino tra i mattoni.
Conoscendo la loro dislocazione, chiunque può collegarsi e scaricare files.
Il progetto non è fine a se stesso perchè Aram ha pubblicato infatti un “how to“, istruzioni e video, per sollecitare chiunque a inserire nei muri della città le proprie memorie e condividerle.





Ecco un elenco di alcuni luoghi dove Aram ha installato le memorie:

87 3rd Avenue, Brooklyn, NY (Makerbot)
Empire Fulton Ferry Park, Brooklyn, NY (Dumbo)
235 Bowery, NY (New Museum)
Union Square, NY (Subway Station 14th St)
540 West 21st Street, NY (Eyebeam)

E QUI le immagini per localizzarle con precisione, considerato che sono molto piccole e facilmente mimetizzabili.


Dead drops (che letteramente rappresenta un luogo dove scambiarsi oggetti senza incontro diretto tra le persone, tipico delle situazioni di spionaggio) è anonimo, offline e permette la condivisione peer-to-peer  in uno spazio pubblico.
Tutti sono invitati dall’artista stesso ad acquisire i files
già presenti nella memoria e a condividerne di altri, uploadandoli sulla stessa o creandone una personale installata altrove o vicino a casa propria.
O magari in un’altra città.
Cemento e cazzuola alla mano dunque, condividiamo le nostre memorie!

, , , , , , , ,