stoccolm

Wish Bag

Stoccolma: il quartiere di SoFo e i suoi negozi vintage

10 giugno 2013

Una delle cose assolutamente da fare quando si visita Stoccolma, soprattutto se la bella stagione ha appena fatto capolino, è setacciare i tanti negozi vintage alla ricerca di un accessorio, un abito o un monile unici, magari da collezione. Il posto ideale per farlo è a Södermalm, il quartiere a sud della città che più di tutti negli ultimi anni ha saputo reinventarsi. Il quartiere bohemien, dall’aria trasandata e vivace, ritrovo ideale per artisti e designer, creativi ed hipster da ogni parte del mondo. E’ qui che si trova la SoHo di Svezia. Noi di Stoccòlm ci siamo stati. Si chiama SoFo, acronimo che sta per South of Folkungagatan: un crogiuolo di vie e viuzze colme di negozi, bar e ristoranti da far invidia ai rispettivi e più famosi distretti di Lannon e Nuok.

Abbiamo percorso in lungo e in largo l’area, fermandoci ogni tanto per una sosta golosa e tracciato un itinerario che tenesse conto degli indirizzi più importanti, quelli da non perdere. Scendete alla fermata metro di Medborgarplatsen e procedete a sinistra precorrendo la famosa Folkungagatan. E’ da qui che ha inizio il percorso. A questo punto, potete avventurarvi da soli nel dedalo di stradine brulicanti che vi si presentano davanti o affidarvi a noi e seguirci nello shopping.

Nel punto esatto in cui Folkungagatan e Nytorgsgatan si incontrano, girate a destra e procedete su quest’ultima fino al civico 36 A. Qui si trova il negozio di Silvia Inrendingar, uno scrigno coloratissimo pieno di oggetti di design e artigianato svedese, dai pets di stoffa per bambini alle lampade anni ’60, dai tessuti per la casa fino alla carta da parati.

Proseguite su Nytorgsgatan e alla prima traversa svoltate a sinistra. Al numero 34 di Bondegatan vi imbatterete in Coctail deluxe, uno degli indirizzi da appuntare assolutamente sull’agenda. Lo shop è piccolissimo, ma, data la sua posizione strategica, è sempre un via vai di persone stravaganti e turisti curiosi. L’ambiente è simile a quello di un bazar orientale, un’accozzaglia divertente di oggetti provenienti da ogni parte del mondo e dal gusto più che discutibile. Statuette di Budda e conigli luminosi convivono amabilmente sugli scaffali strapieni di ogni chincaglieria. Qui potete di certo trovare il regalo perfetto per un amico un po’ particolare.

Vi consigliamo di procedere ancora su Bondegatan. Qui troverete una serie di shop esclusivi, amati dalle più importanti fashion-blogger e celebs svedesi. Al civico 46 sarete attirati dall’insegna luminosa di Tjallamalla, boutique di firme scandinave e non solo con una buona collezione di occhiali da sole, scarpe e accessori.

Pochi passi ancora e vi imbatterete nel piccolo second hand di Lisa Larsson, un vero forziere in cui scovare pochette anni ’50, spille e bracciali o camicie dalle linee morbide e dalle fantasie retro.

A questo punto avrete fame. Tornate indietro fino all’incrocio con Nytorgsgatan e concedetevi una pausa nel famosissimo Cafè String. Un bar dall’atmosfera frizzante, con sedute e tavoli messi insieme apparentemente senza ragione, comode poltrone in pelle scura su cui sprofondare e un menù che spazia dai sandwich ai frullati, ottimi anche a colazione. Se prevedete di continuare a girovagare per SoFo e non volete appesantirvi troppo, noi vi consigliamo una ricca insalata. Potete scegliere voi come assemblarla e la pagherete in base al numero degli ingredienti che avrete scelto.

Con lo stomaco pieno, potete rimettervi in cammino. Procedete su Nytorgsgatan fino all’incrocio con Skånegatan e fermatevi al civico 75. Vi troverete di fronte Stockholms stadsmission, un charity shop tutt’altro che banale. Il negozio è diviso in due piccole sale, con un’area dedicata anche ai più piccoli. Date un’occhiata in giro e aprite bene gli occhi. Non è difficile scovare trench e giacche dal taglio impeccabile o vestiti a fiori perfetti per le giornate più calde. Molti gli abiti di grandi firme e pezzi iconici di ACNE, il marchio svedese più in voga, notoriamente poco accessibile.

A questo punto potete anche godere di un po’ di relax nel piccolo Nytorget park, un ritaglio di verde molto frequentato dalle famiglie di Stoccolma con pargoli al seguito. Se avete tempo, vale la pena fare un salto da Nytorget Urban Deli, bar, ristorante e alimentari insieme. Potete fare Fika, assaporando un buon caffè e un dolce alla cannella, o sbirciare fra gli scaffali del bellissimo emporio. Tutti i prodotti sono bio e a km zero. Tra conserve e marmellate, pane appena sfornato e frutta fresca, avrete solo l’imbarazzo della scelta.

Continuate la vostra passeggiata su Skånegatan e giunti all’incrocio con Södermannagatan voltate a destra. Proseguite fino al numero 21 e vi troverete davanti a uno dei negozi più amati della città: Grandpa. Un vero e proprio salotto anni ’50, con stampe vintage alle pareti, accessori di design e capi d’abbigliamento dai prezzi talvolta poco abbordabili. E’ sempre pieno, per cui portate pazienza e sopportate qualche spallata.

Andando avanti, proprio accanto a Grandpa, troverete An ideal for living, negozio pieno di cristallerie, oggetti in plastica colorata, borse, borselli e valigie, ma anche una buona collezione di stampe e vecchi vinili.

Proseguite andando sempre dritti e all’incrocio con Åsögatan voltate a sinistra. Lo shopping vintage non può dirsi concluso senza una tappa da Beyond Retro, negozio di abiti usati famosissimo in UK e a New York. Qui potete sbizzarrirvi e scovare davvero di tutto. Dalle pellicce ai tutù da ballerina in tulle, dagli abiti di gran gala tempestati di cristalli e paillettes alle t-shirt stravissute del vostro gruppo metal preferito. Gli spazi sono ricavati in una sorta di grande garage al di sotto del piano stradale e non sono mai troppo affollati. La visita è d’obbligo, anche solo per portare a casa un papillon di velluto blu.

Il giro fra i negozi vintage di SoFo è quasi giunto al termine. Proseguendo su Åsögatan, in pochi passi si raggiungono il punto da cui siamo partiti e la metro che vi porterà a casa. Se avete ancora un briciolo di forze e vi è rimasto un gruzzolo di monetine nel portafogli, date un’occhiata alla piccola libreria d’arte Konst-ig. Uno spazio bianco e squadrato, con scaffali pieni di volumi di architettura, fotografia e design, ma anche agende, periodici e manuali sulla storia del cinema e della tipografia. Se non avete pensato a un bel regalo per gli amici, magari questo è il momento per farlo.

Vi suggeriamo di visitare SoFo nel weekend e di farlo tra le 12 e le 17. Alcuni negozi sono chiusi durante la settimana e osservano orari strettissimi, come avviene comunemente anche nel resto della città. In ogni caso, ritagliatevi del tempo per esplorare al meglio l’area, molti sono gli indirizzi interessanti rimasti fuori dalla lista. Magari fateci sapere voi quali sono i vostri preferiti.

, , , , ,