nuok

Urban Safari

Brighton Beach, il lato russo di New York

03 febbraio 2012

Dove vanno i newyorkesi nel loro tempo libero? Noi di Nuok ce lo siamo chiesti e abbiamo girato la domanda ad alcuni di loro, che rispondendo ci hanno dato lo spunto per visitare angoli di NYC forse meno battuti dai turisti ma altrettanto speciali. Abbiamo incontrato cuochi, artisti, psicologi, creativi, che ci hanno raccontato la loro New York e noi passiamo le info a voi; fatene tesoro sia che siate a NY in vacanza, o che abbiate deciso di trasferirvi qui.

Lei è Julie, e adora il suo cane.

Nata a Chicago, da 20 vive a Brooklyn, dove è arrivata all’inizio degli anni ’80. E’ una vera Newyorkese? Lei pensava di sì, fino a quando Mario Cuomo a un party non le ha detto “tu non sei di qua” sentendola parlare.. Julie è pittrice ed ha lavorato nella fotografia e nel cinema fino al 2005, quando ha deciso di mollare tutto per insegnare scienze ai ragazzini, divertendosi un sacco. Continua a dipingere, e potete vedere i suoi lavori su www.julieredwolf.com

Julie ci ha consigliato un viaggio al mare… in Russia; e per arrivarci basta prendere la metro (B o Q, quella che vi è più comoda) e in un’oretta… приём! Stiamo infatti parlando di Brighton Beach, o Little Russia, o ancora più nello specifico Little Odessa.

Si trova accanto a Coney Island, ed è stata creata come stazione balneare alla fine del 19esimo secolo. Popolata in un primo momento da Ebrei europei superstiti della seconda guerra mondiale, negli anni ’70 è stata oggetto di un secondo ripopolamento, sempre di Ebrei ma questa volta Russi e Ucraini, che dopo qualche attrito con le comunità nere e latine della zona si sono ben inseriti in quest’area. L’ultima “ondata” di immigrati è arrivata a Brighton Beach negli anni ’90, dopo la dissoluzione dell’URSS. Oggi la comunità è unita e unica nel suo genere, orgogliosa della propria russianità americanizzata.

Non pensate però alla mafia russa o a scene raccapriccianti alla “Little Odessa, il film di James Gray. I tempi sono cambiati, e come a Coney Island non c’è traccia di Guerrieri, anche a Brighton Beach si può stare tranquilli.

Coney Island e i bagni ghiacciati

Per iniziare il tour tra Coney Island e Brighton Beach, Julie ci consiglia un bel bagno invernale nell’Oceano, assieme a The Polar Bear Club, che organizza tuffi gelidi tutte le domeniche da Novembre fino ad Aprile. Se volete informazioni precise sul perché lo facciano, o se volete anche voi fare parte di questo club, cliccate qui.


photo credit: laredo montoneri

Una volta sfidati i rigori dell’inverno potete dirigervi verso Little Odessa, se volete noleggiando una bicicletta (Ocean Parkway ha una comodissima pista ciclabile) oppure più comodamente utilizzando le linee B o Q della metro. Qui potrete immergervi in un’atmosfera che non troverete in nessun’altra parte di New York: ristoranti dai nomi incomprensibili, negozi di abbigliamento, di prodotti farmaceutici, di libri e oggettistica sovietici; anche i suoni cambieranno, perchè gran parte delle persone intorno a voi parlerà russo.

Vareniki galore

Se avete fame, Julie ci consiglia il Varenichnaya. Qui vi serviranno dei buonissimi Vareniki, che sono una specie di Pelmeni. Chiaro no? Una specie di raviolo ripieno di verdure o patate e manzo, da gustarsi assieme alle tantissime proposte di comfort food russo, tutte da provare, visto che questo ristorante non è nemmeno caro. Nota importante: se volete innaffiare i vostri piatti con un bicchiere di vodka, il Varenichnaya è BYOB, ovvero Bring Your Own Booze; in alternativa potrete bere il loro Kompot, un succo ricavato da pere mele e uva bollite.


photo credit: roboppy

Una buona alternativa al Varenichnaya è il Cafe Glechik, ristorante russo-ucraino che si trova a pochi passi dal Boardwalk di Brighton Beach.

Shopping russo

Dopo un pasto sostanzioso potete bruciare calorie passeggiando sul boardwalk di Brighton Beach oppure dedicandovi allo shopping isterico. Per i più piccoli, tappa obbligatoria al Kid’s World, dove potrete acquistare dai fumetti ai giocattoli, ai peluche, fino a quaderni e cartoleria con scritte in cirillico.

Se siete alla ricerca di spezie, vodka o cibo tipico, allora M & I International Foods è probabilmente il posto per voi. In questo emporio troverete dalle salsicce al pesce affumicato, dal miele alla pasticceria, al cibo in scatola.


photo credit: Helen D.

Vi interessa acquistare cd di musica Rap russa? Poster e libri di letteratura, sempre russa? Un giro a Rbc Video è quello che fa per voi; vi consigliamo però una sbirciatina al loro sito per sincerarvi che troverete quello che state cercando. In alternativa, potete trovare libri, souvenir, cd, dvd nell’immenso St. Petersburg Book Store, e magari acquistare una delle loro speciali cartoline e spedircela!

, ,