Uncategorized

La cucina uruguayana di Tabarè

07 luglio 2010

L’Uruguay ha due segreti. Uno ce l’ha svelato durante questi Mondiali di Calcio: sono davvero ottimi giocatori, umili, svegli, pronti, e degni delle big europee. Il secondo è dietro i fornelli: la cucina uruguayana è fantastica, gustosa, speciale, da provare!

Tabarè è un nuovo ristorante di Williamsburg (Brooklyn) al 221 della South 1st Street. Qui si mangia uruguayano doc. Il piatto principale, che non dovete assolutamente perdere, è il Chivito Completo. Uova, carne, pane, bacon, pomodoro, insalata, cipolle… Da dove nasce il Chivito?

Letteralmente significa “capretto”. Una notte del 1940, durante un blackout in un ristorante uruguayano, una cliente ordinò carne di capra, come quella tipica della parte settentrionale dell’Argentina da dove proveniva. Era alla ricerca di un gusto speciale. Il proprietario del ristorante non aveva questa specialità in casa, e le servì quello che aveva a disposizione: il suo pane tostato con prosciutto, filetto di carne e diversi ingredienti come contorno. Nacque così a Punta del Este, nel ristorante “El Mejillon” di Antonio Carbonaro, il Chivito.

Il menù è ricchissimo di molti altri piatti tradizionali, ed i dolci sono squisiti – soprattutto la crostata con base di dulce de leche. Impossibile chiedere di più! Un caffè, forse. Ebbene, servono anche il miglior espresso della zona. Questo locale è latino anche nel ritmo, qui tutto è lento e rilassato. Il momento del brunch è sacro, per cui prendetevi tutto il tempo necessario per gustarvi i loro meravigliosi piatti.

, ,