turin

Coolture

Non solo multisala, passeggiata tra i cinema di Torino

31 marzo 2017

Nell’epoca dei multisala in periferia e dello streaming, più o meno illegale, i piccoli cinema di quartiere sembrano ormai usciti da un’altra epoca. Viene da chiedersi come facciano ancora a reggere di fronte alla concorrenza e se ci sia ancora qualcuno che, passandoci davanti, pensi: “Sì, ho proprio voglia di un bel film” ed entri d’istinto, senza averlo pianificato prima.

A quanto pare tutto ciò accade ancora e la gente non ha rinunciato al piacere di vedere un film sul grande schermo, seduta comodamente da sola o in compagnia, senza doversi spostare per finire in un multisala labirintico e distante.

Torino, forte anche del suo Festival del Cinema, è la culla di tanti piccoli cinema, disseminati tra le sue vie e nascosti nelle sue gallerie, le cui proposte sono varie e tutte interessanti.

Noi di Nuok abbiamo deciso di fare una passeggiata per il centro e raccontarvi quattro di queste realtà, che per un motivo o per l’altro hanno catturato la nostra attenzione e che sanno ancora di cura, sia verso lo spettatore che nella scelta della programmazione. In queste sale, infatti, non si guardano solo i grandi blockbuster del momento, ma spesso e volentieri la programmazione di questi cinema porta gli spettatori lontano dal tran-tran quotidiano, in epoche passate o in terre straniere.

La nostra prima tappa è il Cinema Centrale, in via Carlo Alberto.

piazza_carlo_alberto_cinema_centrale_torino

A due passi da piazza Carlo Alberto, questo piccolo cinema potrebbe passare inosservato agli occhi dei passanti, viste le dimensioni ridotte dell’ingresso. Vanta però sicuramente una clientela affezionata e di un certo livello, in quanto il suo cartellone propone solo film in lingua originale, sottotitolati in italiano. Per tutti quelli che hanno dimestichezza con l’inglese o hanno voglia di godersi un film appieno, senza rinunciare sia alle voci originali che alla comprensione, questo cinema è l’ideale.

cinema_centrale_inglese_sottotitoli_torino

Nonostante sia un monosala, offre sempre due film nello stesso periodo e l’ingresso delizia il visitatore con una rassegna di libri e gadget a tema cinematografico da ammirare e acquistare mentre si è in coda per il biglietto. Dal lunedì al venerdì il biglietto costa 7,50, mentre il mercoledì è scontato a 4,50 euro e sabato e domenica viene 8 euro.

Il cinema Fratelli Marx richiede una piccola passeggiata, in quanto situato in corso Belgio. La scelta dei film proiettati è molto ricercata ed è quasi impossibile trovare un grande blockbuster. Questo cinema infatti, allo stesso prezzo del Cinema Centrale, propone uscite recenti ma meno famose, dedicando particolare attenzione al cinema francese. Il giorno della nostra visita, per esempio, su cinque film in cartellone, quattro erano francesi!

cinema_fratelli_marx_corso_belgio_torino

All’interno del cinema sono inoltre presenti una cineteca e una libreria, i cui titoli sono consultabili sul sito web della struttura.

Il fatto che questo cinema sia l’opposto del grande multisala a cui siamo abituati emerge anche dalla decisione di non aderire al Cinema2Day, iniziativa che prevedere un ingresso a due euro per qualsiasi film il secondo mercoledì del mese. Il perché di questa scelta viene raccontato all’interno del sito: Noi, i nostri spettatori li coccoliamo ogni giorno con una politica dei prezzi che è vantaggiosa tutto l’anno, per i ragazzi, per gli studenti, per le famiglie, per gli anziani. […] La nostra è una politica consapevole , mirata e attenta a tutte le fasce più deboli, non di svendita tipo discount. Per queste ragioni non aderiremo a Cinema2Day.”

cinema_fratelli_marx_francese_torino

Un cinema d’altri tempi, in cui lo spettatore è il protagonista, ma che richiede anche il rispetto dei professionisti e delle figure che gestiscono la sala e uno scambio equo tra il prodotto offerto e l’impegno che questo richiede. 

La nostra terza tappa è forse una delle più famose nel panorama torinese: il Cinema Massimo. Sorto ai piedi della Mole Antonelliana, è ora la sala del Museo Nazionale del Cinema e la sua offerta è quanto mai ampia.

cinema_massimo_mole_antonelliana_festival_del_cinema_torino

Nelle sue tre sale infatti possiamo trovare i film del momento, ma anche pellicole in lingua originale, retrospettive su registi del passato, classici restaurati e film rari. Talvolta il Massimo ospita anche attori e registi che presenziano alle proiezioni dei loro film e durante il Festival del Cinema è un crocevia fondamentale per guardare le novità più attese. Il prezzo del biglietto intero per la sale 1 e 2 ammonta a 7,50 euro, mentre l’ingresso in sala 3 costa 6 euro.

cinema_massimo_torino_via_verdi_festival_del_cinema_nuok

Tenetevi aggiornati sulle sue molteplici attività sul loro sito: certi eventi infatti durano solo una o due serate e sarebbe un vero peccato lasciarseli scappare!

Il nostro viaggio si conclude letteralmente in bellezza. Il cinema Romano infatti è situato all’ombra della stupenda Galleria Subalpina, affacciata su Piazza Castello.

galleria_subalpina_piazza_castello_cinema_romano_torino

La galleria, di cui vi avevamo parlato qui, ospita negozi di antiquariato e ristoranti, e il cinema, con la sua insegna e il suo ingresso retrò, si mimetizza perfettamente nello stile circostante.

ingresso_cinema_romano_galleria_subalpina_torino

In posizione centralissima, questo cinema offre ben tre sale poste sotto terra, e se è vero che propone film recenti e famosi, comunque cerca sempre di presentare pellicole di un certo “spessore”, tratte da storie vere, da romanzi o che affrontino temi forti.

Tutti i cinema di cui vi abbiamo raccontato fanno parte del Circuito di Cinema d’Essai di Torino e offrono un abbonamento molto conveniente che consta di cinque ingressi a 23 euro. Tutte queste strutture inoltre offrono agevolazioni per studenti, cittadini più anziani e ingressi scontati in determinati giorni e orari.

Ma la cosa più bella, secondo noi, è che tanti spettacoli sono già disponibili nel pomeriggio, e possono essere un piacevole svago in soli o in compagnia al di fuori dei soliti orari di cinema prestabiliti, magari prima di una cena in centro o per spezzare una lunga passeggiata!

, , , , ,