trevizo

Let's Eat

Damì: mangiar sano, ma con stile a Treviso

16 dicembre 2015

Le mura di Trevizo risalgono al Medioevo e sono ancora in piedi per preservare i tesori di una città tanto piccola, quanto preziosa. Le numerose osterie ne aumentano il valore con i loro cicchetti e calici di vino, come l’Osteria Arman, mentre i negozi di prodotti tipici mettono in mostra i loro gioielli protetti in barattoli eleganti, come Fermi. Un’altra delle gemme che impreziosiscono il luogo nasce accanto a una delle porte più belle della città, Porta San Tomaso.

dami_treviso_2

Damì: mi nutro con stile è un gioiello che trasforma con semplicità il cibo, rendendo ogni pasto un momento salutare e gustoso. Tutto quello che si trova al suo interno è preparato con cura dalle mani di chi ha dato vita a al locale, con un occhio di riguardo soprattutto a chi non mangia derivati animali.

Damì conquista già alle prime ore del mattino: i caldi profumi avvertono chi è nelle vicinanze che i cornetti sono appena sfornati. Le brioches, preparate con farine biologiche, sono croccanti e delicate sotto i denti. Le nostre preferite? I croissant vegani con la farina di kamut, farciti con cioccolato fondente.

dami_treviso_4

Pasticcini e dolci di tutti i colori e per tutti i gusti sono presentati al di là del bancone di vetro: da una parte cigni con panna, bigné, biscotti con gocce di cioccolato; dall’altra crostatine vegane allo zafferano, al cioccolato fondente, alle nocciole.

dami_treviso_3

Se in un normale bar chiedere un cappuccino è semplice, qui diventa una deliziosa impresa. Non è soltanto possibile scegliere tra il latte di origine animale o vegetale, ma se si evidenzia una preferenza per i secondi, la scelta è ardua: soia, mandorla, avena o riso.

I piatti di Damì hanno sempre ingredienti e ripieni diversi, trasformando ogni pietanza in una fantasia di sapori in una stretta relazione con le stagioni e gli ingredienti del benessere. Ogni piatto è preparato con alimenti biologici freschi e sani: le verdure e la frutta vengono selezionate direttamente dal bancone frigo alle spalle della vetrinaI ricchi estratti preparati al momento con la frutta disponibile ed esaltati con le spezie più saporite sono la dimostrazione che il cibo fresco, ma soprattutto di stagione, fa la differenza. Damì coccola il cliente anche durante la pausa pranzo con tramezzini di tutti i colori e panini imbottiti di magie esotiche.

dami_treviso_5

Spesso vengono preparate baguette speciali, fuori menù, che stuzzicano il palato. Noi abbiamo avuto modi di assaggiare una baguette croccante, resa dolcissima dalla crema di anacardi e dalla bieta spadellata. Ogni giorno vengono proposti anche piatti caldi, come la zuppa di topinambur, arricchita da perle di grano saraceno e radicchio trevigiano che scaldano i palati di chi lo prova.

dami_treviso_6

Tra tanti dolci e panini, il piatto che ci ha davvero è la pizza. L’impasto soffice e leggerissimo deriva da una lunga lievitazione della farina semi integrale con il lievito madre. La mozzarisella, mozzarella derivata dalla lavorazione del riso, viene adagiata sopra uno velo di pomodoro e sommersa dalle verdure spadellate. Già al primo morso è grande amore.

dami_treviso_1

Eppure Damì non è solo piatti squisiti e naturali: è lo staff attento al cibo e all’importanza degli ingredienti che gli ha dato vita. Il rispetto verso la persona, verso la natura, rendono meraviglioso un luogo accogliente sin dall’ingresso. I prezzi, non  propriamente bassi, sono comunque adeguati all’alta qualità degli ingredienti utilizzati, anzi, addirittura adeguati ai prezzi degli altri locali in zona.

Il locale ha aperto il 10 settembre scorso e nonostante la sua giovinezza,  i proprietari, con la loro sincerità e gentilezza, hanno reso questo posto tra i più rari e preziosi di Trevizo.

, , , , , , , , ,