rroma

Let's Eat

Pesce, che passione! Ristorante Porto a Roma

02 giugno 2017

Le sere romane sono un tripudio di luci, in particolare nell’elegantissimo rione Prati, già caro ai nostri cuori come testimoniano alcune incursioni di un po’ di tempo fa (qui per una salutare passeggiata e qui alla ricerca di cioccolato). Se vi capiterà di passeggiare tra le sue vie, potreste incappare in un capannello di persone all’ingresso di un piccolo ristorante dall’insegna molto semplice, attaccato al più famoso Quarto, locale rinomato per i suoi hamburger. Vi trovate in Via Crescenzio, e quello che avete davanti a voi è Porto, che è pronto a stupirvi con i suoi incredibili piatti interamente a base di pesce.

roma-porto-fish&chips-ingresso

Il ristorante Porto Fish & Chips si raggiunge in pochi minuti partendo dalla stazione Ottaviano, metro A. Già dall’esterno l’idea che ci facciamo del locale è molto positiva, con i suoi graziosi tavolini all’aperto illuminati da lampade e decorati con vasi di fiori. Come dicevamo, nei weekend è possibile trovare un po’ di persone in attesa nella speranza che si liberi un tavolo, perciò se volete essere sicuri di riuscire a sedervi vi consigliamo di prenotare. Nell’attesa che si liberi il nostro tavolo, ci viene offerto un bicchiere di Prosecco. Quel che si dice partire con il piede giusto!

roma-porto-fish&chips-esterno

Appena entrati veniamo risucchiati dal vortice vivace e caotico del locale: camerieri che sfrecciano tra un tavolo e l’altro, commensali allegri che si godono la cena e altri che si alzano una volta pagato il conto. Sembra davvero di stare in un piccolo porto di mare in questo locale vintage decorato da oggetti che richiamano costantemente il mare e le sue storie: reti, ancore, targhe retrò e bottiglie di liquori, il tutto immerso in una luce calda e soffusa.

roma-porto-fish&chips-bancone

roma-porto-fish&chips-arredamento-interno

Anche il menu parla il gergo marinaresco, e si divide in “cartocci”, “scaricatori”, “sirene” e “rimorchiatori”, più le “insalatone”. A un primo sguardo, non c’è un piatto che non ci sembri invitante: portate a base di gamberoni, pesce spada, tonno, sogliola, salmone, frutti di mare… un vero paradiso per chi ama il pesce, ma anche per chi è curioso di sperimentare piatti particolari. Noi decidiamo di iniziare dai cartocci, scegliendo gli immancabili calamari fritti alla romana, croccanti e gustosi, e un sofisticato tris di tartare di salmone, tonno e gambero rosso, aromatizzati con salsa all’aceto balsamico e miele.

roma-porto-fish&chips-calamari-fritti

roma-porto-fish&chips-mini-tartare

Proseguiamo poi con una millefoglie di orata e salmone, guarnita con pistacchi e adagiata su un letto di radicchio sfumato al vino rosso, molto saporita, e lo Yellow Tuna New, il piatto che più di tutti ci è rimasto impresso. Si tratta di tenerissimo tonno pinna gialla, scottato in crosta di semi di papavero e accompagnato da una composta di mirtilli e un tortino di patate: una vera prelibatezza che vi consigliamo di provare assolutamente! In ogni caso, c’è da dire che i piatti di Porto, oltre ad essere squisiti, sono anche molto belli da vedere (le foto parlano da sole).

roma-porto-fish&chips-orata-pistacchio

roma-porto-fish&chips-tonno

Ed eccoci arrivati al momento topico della serata: la scelta del dolce. Tra tiramisù, sbriciolata, cheesecake e crumble di mele, alla fine abbiamo optato per una buonissima cheesecake di yogurt greco e philadelphia su base di biscotto ricoperta da un generoso strato di Nutella. Oltre che per i suoi piatti, Porto non sfigura neanche per quanto riguarda le bevande: vini bianchi (noi ci siamo fatti portare un bicchiere di Chardonnay), rossi e rosati, oltre a rum e whisky, per chi sotto sotto si sente un po’ “pirata”.

roma-porto-fish&chips-cheesecake-nutella

Ricapitolando: una cena con due piatti a base di pesce più vino e dolce da Porto si aggira intorno ai 33-35 Euro. Considerando che stiamo parlando di una città cara come Roma, che questo locale si trova in uno dei suoi quartieri più eleganti e che generalmente i piatti a base di pesce non sono famosi per la loro convenienza, ci è sembrato un ottimo rapporto qualità-prezzo! Inoltre, Porto è aperto anche a pranzo, con un buffet al prezzo fisso di 9 Euro.

Quello che non ha prezzo, invece, è la meravigliosa passeggiata che si può fare a cena conclusa: ci si può dirigere verso la bellissima Piazza Cavour, e allungarsi fino al Lungotevere, oppure perdersi tra le luci di Piazza Risorgimento e raggiungere il maestoso colonnato di San Pietro. Se state progettando una serata romantica, potremmo avervi dato un utile suggerimento.

, , , , , , ,