rroma

Day Trip

Da Roma al mare: le migliori spiagge a portata di treno

04 luglio 2017

Questo mese di giugno non lascia scampo. Sotto il dominio dei vari Caronte, Giuda etc. i fine settimana nella capitale si fanno sempre più difficili. Il sole è caldissimo, l’asfalto ribolle, la città si svuota. Ma che fine hanno fatto tutti i romani? Mai domanda fu più scontata… Ovviamente al mare! E così ecco che il lunedì in ufficio ci si saluta con i volti decisamente arrossati e qualche ustione che ancora brucia.

Roma, infatti, ha una grande fortuna: la vicinanza con il Tirreno. Ma ha anche altrettanta sfortuna: le ore di coda sull’Aurelia o sulla Pontina per raggiungere il tanto agognato refrigerio. E quindi che cosa fare, rinunciare al mare forse? Assolutamente no e noi di Nuok abbiamo deciso di condurvi alla scoperta di tre spiagge comodamente raggiungibili in treno… più una chicca. Seguiteci! Non vi resta altro che preparare la borsa: telo, crema, ciabatte e via alla stazione Termini.

Roma in treno

A nord di Roma…

Le prime due mete tutte da scoprire si trovano a poca distanza l’una dall’altra e sono raggiungibili con un’ora di regionale. Lo sferragliare del treno – rigorosamente con aria condizionata, s’intende! – ci conduce alla scoperta di paesaggi ricchi di palmette, pini marittimi e distese di girasoli. Siamo a una sessantina di chilometri a nord di Roma e la spiaggia di Santa Severa ci aspetta.

Santa Severa_spiaggia

È mattina, il sole non è ancora caldissimo, ma la sabbia è già una distesa di teli mare. I ragazzi giocano a racchettoni, le famiglie si recano al bar del vicino stabilimento per sorseggiare un caffè accompagnato dal cornetto e poco distante troneggia lui: il famoso castello, sorto sull’antico sito etrusco di Pyrgi, svetta imponente a due passi dal mare.

Santa Severa_castello

E così, in una splendida giornata soleggiata, potrete godere non solo di un bel bagno salato ma anche della possibilità di visitare questa affascinante rocca aperta tutto l’anno!

Santa Severa_dettaglio castello

Pochissimi chilometri più a nord, e dieci minuti di treno in più, bastano per ritrovarsi nella nota località balneare di Santa Marinella. Meta ideale per le vacanze estive o per un weekend fuoriporta vi sorprenderà per le numerose insenature sabbiose e rocciose che si alternano sul litorale. Da non perdere, inoltre, le meravigliose ville liberty che si affacciano sul mare.

Santa MArinella_aquiloni
Un consiglio: gli spazi destinati alla spiaggia libera sono davvero minimi e, pertanto, starete sicuramente più comodi in uno degli stabilimenti super attrezzati che colorano il lungomare.

Santa Marinella_spiaggia

A sud di Roma…

Se preferite, invece, un’inversione di rotta, ma non avete voglia né di accalcarvi sul trenino che da San Paolo porta a Ostia né di passare ore in coda all’uscita per Torvaianica, vi consigliamo un bel compromesso: Anzio.

Anzio_mare
Questa piccola cittadina, ricca di ristoranti che si affacciano sul mare, è un mix di storia e relax. Allontanatevi dagli stabilimenti del lungomare e optate per la spiaggia libera: sarete a ridosso delle vestigia della villa dell’imperatore Nerone. La rinomata area archeologica accoglie anche l’antico porto i cui magazzini sono oggi noti come Grotte di Nerone.

Anzio_grotte nerone

E siccome le promesse vanno mantenute noi di Nuok vogliamo assolutamente consigliarvi questa chicca! Si tratta dell’unica meta raggiungibile solamente con l’automobile… ma credeteci, ne vale davvero la pena!
Avete mai pensato di immergevi nelle vasche di una villa romana? Beh, a Torre Astura, a pochi chilometri da Anzio, è possibile.

Torre Astura_castello

Lasciate la macchina nel parcheggio (vicino al Poligono militare di Nettuno), dirigetevi verso la barchetta che vi permetterà di oltrepassare il canale di acqua dolce, attraversate la pineta e raggiungete la spiaggia. Tra dune sabbiose e un mare sempre mosso dal vento gli antichi resti della villa di Cicerone sopravvivono insieme con l’imponente fortezza sul mare.

Torre Astura_mare

Qui non esistono stabilimenti, così come non ci sono bar, ed è proprio questa la bellezza del posto. Natura allo stato puro che si lascia ammirare tra castelli, vestigia e acque salmastre. Attrezzatevi con pranzo al sacco e, soprattutto, ombrellone perché il vento non smette mai di soffiare e la bruciatura potrebbe essere dietro l’angolo.

Torre Astura_castello e mare

E comunque, qualunque sia la vostra scelta, da ogni meta tornerete con la pelle che tira, il sale addosso, i piedi ancora sabbiosi e con quella stanchezza rilassata che solo il mare sa regalare. Il tutto a pochi chilometri dalla capitale! Che volere di più?

, , , , , , ,