rroma

Let's Eat

Cena al Porto Fluviale di Roma: tutti a bordo!

09 marzo 2017

C’è un piccolo grande porto nel cuore del quartiere Ostiense: è un porto speciale, a pochi metri dal Tevere, che non utilizza imbarcazioni per i suoi viaggi, ma che si muove invece cavalcando l’onda del gusto. Stiamo parlando del Porto Fluviale. Posizionato tra l’omonima via e Via delle Conce, questo enorme polo gastronomico sorge nello spazio di un ex capannone di quasi 1000 mq ed è l’ennesimo esempio della trasformazione e riqualificazione che caratterizza questo quartiere, del quale vi abbiamo parlato qui.

roma_ristorante_porto fluviale_ingresso

Definirlo un “ristorante/pizzeria” sarebbe riduttivo, perché il Porto Fluviale è questo e molto di più. Progettato dall’architetto Roberto Liorni e vincitore del Premio nazionale di Architettura “Bar e Ristoranti d’Autore” nel 2014, questo locale mira a fondere l’esperienza della buona cucina con il piacere di stare a tavola, riconducendo il momento del pasto alla sua dimensione conviviale. Proprio come in un vero porto, luogo di scambi per eccellenza, così il Porto Fluviale vuole essere un punto di incontro tra ristorazione e degustazione. Un aspetto che, in una città caotica come Roma, si tende spesso a dimenticare, e che proprio per questo diventa una necessità.

roma_ristorante_porto fluviale_esterno_viale

Il locale è suddiviso in molteplici aree, per accontentare davvero tutti: oltre alle zone dedicate alla Pizzeria e alla Trattoria, perfette per pranzo e cena, è presente anche il Banco, ideale per chi vuole sorseggiare un buon caffè o per chi invece è in vena di un bell’aperitivo prima di andare a ballare. Ma al Porto Fluviale si può passare anche solo per una colazione golosa o un piccolo spuntino pomeridiano, a seconda delle proprie esigenze. Infine, è presente anche un’area Salotto, prenotabile per eventi privati, e dedicata a un ricco buffet a prezzo fisso nell’orario del pranzo. E se questo ancora non bastasse, sappiate che al Porto Fluviale si tengono anche corsi di cucina e degustazioni di piatti internazionali, appuntamenti scanditi da un’agenda mensile. Ma siccome sappiamo che alle parole devono seguire i fatti, noi di Nuok abbiamo deciso di portarvi direttamente a cena in questo locale incredibile.

roma_ristorante_porto fluviale_banco

Appena entrati, veniamo immediatamente accolti dalla cordialità dello staff, molto giovane e vivace, che si dimostra fin da subito gentile e disponibile. Il locale è davvero enorme, perciò non preoccupatevi se all’inizio vi sentirete un po’ smarriti, sarete prontamente guidati verso il vostro tavolo. L’ambiente è caldo e accogliente, grazie all’arredamento elegante e moderno, alla musica in sottofondo e alle luci che rivelano tutta la vitalità del locale e la sua atmosfera avvolgente.

roma_ristorante_porto fluviale_tavolo

Il motto del ristorante recita “l’imbarazzo è nella scelta”, e mai slogan fu più veritiero. Dopo un’attenta riflessione, noi di Nuok abbiamo deciso di provare per voi la Trattoria, che offre un ricchissimo menu con piatti tipici della tradizione regionale italiana. Saremo sinceri con voi: non ne siamo affatto pentiti.

roma_ristorante_porto fluviale_tavolo_dettaglio

La nostra cena è iniziata con dei “cicchetti”, un’offerta tipica del Porto Fluviale. Si tratta di veri e propri “shottini” culinari, antipastini golosi ed elaborati che subito fanno capire il livello della cucina che si può trovare in questo locale. Abbiamo così aperto le danze con una mini tartare al salmone, arancia e finocchio croccante, e un tacos ripieno di seppia arrosto, salsa cocktail e insalata riccia, un mix di sapori decisamente efficace.

roma_ristorante_porto fluviale_tartare_salmone_tacos

La scelta del primo ci ha messo un po’ in difficoltà: tutti i piatti ci sembravano ugualmente interessanti, e alla fine il cameriere che ci ha servito è venuto in nostro soccorso, consigliandoci un piatto fuori menu di tagliolini al salmone dolce con mandorle tostate. Un primo degno di un vero porto, che ci ha deliziato con la delicatezza del pesce e la freschezza della pasta.

roma_ristorante_porto fluviale_tagliolini_salmone

Per il secondo, abbiamo optato per una mezza porzione di petto d’anatra con insalata di spinaci, melograno, noci e dressing al gorgonzola, che ci ha decisamente conquistato. Un altro tratto distintivo del locale è la possibilità di scegliere la dimensione della porzione del piatto, con relativa variazione di prezzo. Un’opzione intelligente che consente di provare più piatti insieme, con buona pace dei più golosi (e dei più indecisi).

roma_ristorante_porto fluviale_anatra_spinaci

Una cena che si rispetti non può che concludersi con un bel dolce, e le nostre aspettative, alimentate dagli ottimi piatti precedenti, non sono andate deluse: tra le varie tentazioni offerte dalla carta dei dolci, tutti fatti in casa, la nostra scelta è ricaduta su un delizioso tortino al cioccolato affiancato da un sorbetto all’arancia.

roma_ristorante_porto fluviale_tortino_cioccolato

Il finale perfetto per una cena perfetta, accompagnata per tutto il tempo da un buon bicchiere di Verdicchio, sempre su consiglio del cameriere. Anche per quanto riguarda le bevande, ce n’è per tutti i gusti: che siate amanti del vino, della birra o desiderosi di provare un buon cocktail, anche qui l’imbarazzo sarà nella scelta. Che, alla fine, spetterà sempre e soltanto a voi.

roma_ristorante_porto fluviale_banco_vini

roma_ristorante_porto fluviale_interno

In definitiva, il Porto Fluviale vi offrirà molto più di un ottimo pasto. Vi permetterà di intraprendere un viaggio alla riscoperta del gusto facendovi approdare in una piccola isola di serenità, nella quale potrete riappropriarvi del vostro tempo nella modalità che preferite. Che abbiate solo un leggero languorino o una fame da lupi, difficilmente rimarrete delusi.

, , , , , ,