peruja

Let's Eat

La formula interattiva del t2 Bistrot

31 ottobre 2011

Nel punto in cui via Oberdan si getta in via Floramonti (il vicoletto in salita subito prima di scendere per le scalette di Sant’Ercolano) da qualche mese ha fatto la sua comparsa il t2 Bistrot, che pian piano si sta ritagliando una sua specifica identità nel panorama dei locali di tendenza perugini.

Nato da un’idea di Luca Trippini e suo fratello, già attivi nel settore della ristorazione con il ristorante di famiglia a Civitella del Lago, questo locale vuole proporsi come ambiente dinamico e innovativo.

Per la pausa pranzo, spopolano le sue formule low cost: antipasto e primo a 10€ (con un secondo il prezzo sale a 15€). La qualità della cucina è buona, come pure la varietà, con piatti del giorno sempre nuovi che vanno ad affiancarsi al piccolo menù alla carta. La sera, il t2 cambia pelle e diventa ritrovo per aperitivi, mostre artistiche e serate a tema.

T2 Bistrot, infatti, non solo combina elementi tipici del bar a quelli del ristorante, ma ricerca in modo costante un’interazione con la clientela, che può prendere attivamente parte alle iniziative del locale proponendo allestimenti e partecipando agli eventi in programma.

Tra gli appuntamenti del mese di ottobre, “Stasera tocca a me”, serata in cui lo staff e la cucina del t2 vegono messi a disposizione di chi voglia stupire i suoi amici con una cena speciale e “Exstencil your art”, il concorso dedicato ai creativi dello stencil che affiderà la decorazione di una parete del locale a colui che proporrà, su carta, lo stencil più originale e accattivante.

 


, , , ,