peruja

By Night

Il prenanna è solo al Dolce Notte

30 settembre 2011

Di bar, forni e pasticcerie la Perugia diurna è piena. Ce ne sono per tutti i gusti, da quelli di antica tradizione, con affreschi e arredi che richiamano una clientela nostalgica e romantica, a quelli di ultimissima generazione, che ogni mese lanciano un nuovo dolce o una bizzarra miscela di caffè.
Ma quando inizia a farsi buio, il protagonista in questo campo è soltanto uno: il Dolce Notte di via Annibale Vecchi, 47.

Affacciato sulla rotonda del quartiere di Elce e facilmente raggiungibile sia in macchina che a piedi, partendo dal centro, questo piccolo forno è ormai divenuto, nel giro di una decina d’anni, un luogo di ritrovo e una tappa irrinunciabile per tutti quelli che sentono l’appetito risvegliarsi a notte fonda o che, semplicemente, hanno voglia di coccolarsi un po’ prima di andare a letto.

L’assortimento è ricco e i prezzi onesti: con un budget medio di 1,50€ si può scegliere tra cornetti normali o extra large, fagottini, bomboloni fritti, trecce, muffin bianchi o al cacao. Ciascuna di queste delizie è personalizzabile con uno o due ripieni a scelta tra crema, nutella, confetture, cioccolato bianco e “nocciolatte”, preparato alla nocciola per cui la maggior parte dei clienti va pazzo. Da qualche anno è possibile trovare anche panini e cornetti salati, ripieni di prosciutto o wurstel, nonchè bibite varie e caffè espresso.

Non tutti sanno che Dolce Notte fa parte di una catena di franchising che ha sedi in tutta Italia e la cui mission aziendale è quella di soddisfare i languorini della clientela in una fascia oraria durante la quale, solitamente, tutti gli altri forni e pasticcerie sono chiusi, ovvero dalle 18:30 alle 02:30 del mattino. Dopo una serata al cinema o al bowling non c’è miglior modo di concludere in bellezza: il prenanna perugino è solo al Dolce Notte.


, , , , ,