palemmo

Wish Bag

La magia dei libri rilegati a mano da Liber a Palermo

29 gennaio 2015

Ci sono luoghi che nel centro di Palermo non ti aspetteresti di trovare, nascosti tra l’infinita serie di piccoli locali che aprono e chiudono col variare delle settimane; piccole realtà che nascono dal cuore e dalla mente di coloro che non si arrendono alla crisi, e che si mettono in gioco in prima persona pur di non abbandonare la loro amata città. Uno di questi posti, ricco di cuore e competenze, lo abbiamo trovato in Via Grande Lattarini, a ridosso di via Roma e a due passi da Piazza Sant’Anna, dove Antonella e Valeria – trentenni palermitane specializzate rispettivamente in fotografia e restauro del libro antico – ci hanno accolti nello spazio di Liber, una piccola legatoria artigianale.

liber legatoria palermo 9

In questo piccolo locale le loro passioni si fondono ogni giorno per creare libri di vari formati interamente fatti a mano; su un grande tavolo da lavoro, ben visibile tra gli scaffali colmi di agende e taccuini, i libretti vengono rifilati, cuciti a mano e personalizzati, in modo che non ci sia un esemplare uguale all’altro. Le copertine sono realizzate con materiali di riciclo, scarti di tappezzerie e pellami, o con le bellissime foto realizzate da Antonella, stampate in pezzi unici su un cartoncino particolarmente resistente.

liber legatoria palermo 0

Tutti i prodotti di Liber sono realizzati con carta riciclata, che dona alle pagine bianche un calore inaspettato; curioso è, inoltre, l’utilizzo della carta bigia (quella utilizzata dai fruttivendoli per i loro “coppi”), particolarmente cara a chi – come noi – ama ancora fare la spesa tra le bancarelle dei mercati storici. Questo genere di carta – simile a quella del pane, ma un po’ più ruvida e resistente – grazie alla sua particolare porosità, si presta bene soprattutto per il disegno; per renderla ancor più adatta a raccogliere schizzi e pensieri di ognuno, le ragazze la stirano a mano (come se fosse un lenzuolo!) e la rilegano, lasciando su qualche pagina un simpatico stampino, come se fosse un promemoria del tocco “umano” che ha portato alla nascita di ogni singolo pezzo.

liber legatoria palermo 3

Il processo di creazione dei taccuini è lento e affascinante: i fogli – ripiegati e rifilati – vengono accorpati in piccoli fascicoli, a seconda dello spessore che si vuole dare al libretto; questi, a loro volta, vengono successivamente cuciti insieme utilizzando il telaio da legatoria (o a mano, se si tratta di piccoli formati).

liber legatoria palermo 4

Di solito i prodotti di Liber sono tenuti insieme da un filo di lino (secondo la modalità di rilegatura dei testi antichi), ma vengono usati anche fili cerati di vari colori, soprattutto nelle cuciture all’orientale, che diventano una delle caratteristiche di alcuni formati. La più comune, comunque, resta la cucitura “su fettuccia intrecciata”, che prevede l’utilizzo di un nastro di canapa o di cotone per tenere insieme i fascicoletti prima dell’operazione di “indorsatura” con strati di carta o tela, necessaria a tenere ben compatto il libro in modo che non si rovini aprendosi. Solo dopo queste fasi si passa all’applicazione della copertina, che rende ogni oggetto diverso dall’altro.

liber legatoria palermo 0

Che siano prodotti unici lo si nota scorrendo con lo sguardo tutti i pezzi esposti sugli scaffali; non esiste, infatti, una copertina uguale all’altra: pelle, stoffa, foto e carta da parati ricoprono quaderni, taccuini e album fotografici di varie dimensioni (i più piccoli sono grandi quanto dei ciondoli da bracciale, ma contengono lo stesso pagine bianche da riempire con i propri pensieri). Noi ci siamo innamorati dei blocchetti quadrati, rilegati con una cucitura orientale, che ripropongono i colori e i decori delle maioliche della collezione delle Stanze del Genio, di cui vi avevamo parlato qui.

liber legatoria palermo 6

Dietro la policromia che caratterizza tutta l’esposizione c’è una scelta precisa da parte delle ragazze: le foto di Antonella, che personalizzano le copertine delle varie moleskine, vengono volutamente stampate in un’unica copia, affinché ogni cliente possa portare a casa qualcosa che risponda solo ed esclusivamente al suo gusto e alla sua personalità.

liber legatoria palermo 8

Chi entra da Liber sa che potrà progettare il proprio taccuino definendone forma, dimensione e copertina, potendo scegliere anche tra le bellissime carte marmorizzate realizzate a mano con acqua, trementina e colori ad olio da una collaboratrice speciale  (che abbiamo avuto il piacere di incrociare per caso all’interno del negozio): la mamma di Valeria, autrice anche dei bellissimi intagli in legno dipinto a mano che possono essere scelti per personalizzare le copertine degli album fotografici.

liber legatoria palermo 2

Il sostegno delle famiglie, come quello degli amici, è stato indispensabile per permettere a Valeria e Antonella di buttarsi a capofitto, due anni fa, in questa pazzia – come loro stesse amano definire l’idea imprenditoriale nata sulle bancarelle delle manifestazioni locali e approdata lo scorso luglio nel localino di Via Lattarini. Indispensabile è anche la collaborazione con l’Associazione di Liberi Artigiani e Artisti BalarmALAB”, molto attiva in questa zona di Palermo (a due passi dalla Galleria di Arte Moderna, di cui vi avevamo già parlato qui), che le ha portate a ritagliare un piccolo spazio all’interno del locale, da adibire ad esposizioni, workshop, reading ed altre attività, pensate soprattutto per avvicinare i più piccoli al mondo della carta stampata e del libro “fisico”, in contrasto con quella che sembra dover essere l’evoluzione della lettura.

liber legatoria palermo 11

Liber, infatti, organizza due incontri settimanali in cui, grazie ad un piccolo contributo, i partecipanti potranno immergersi per un paio di ore in un mondo incantato: ogni sabato, durante “Liber Raccontastorie”, i bambini tra i 6 e 10 anni saranno allietati dalla lettura di fiabe e racconti, al termine dei quali verrà offerta una gustosa merenda fatta in casa. Per i più grandicelli (tra gli 8 e i 12 anni) invece, ogni martedì è prevista “La bottega del piccolo legatore”, un vero e proprio laboratorio in cui imparare a realizzare a mano il proprio piccolo taccuino da portare a casa. Per tutti i clienti, inoltre, ogni giorno alle cinque viene servito il the, in perfetto stile Alice in Wonderland!

liber legatoria palermo 5

I prezzi dei prodotti variano a seconda della personalizzazione, ma – nonostante il tempo, il lavoro e la cura che ogni singolo pezzo richiede – restano accessibilissimi, soprattutto se comparati ai prodotti analoghi che troviamo in libreria o in cartoleria. Tra gli scaffali spicca, inoltre, un albero adorno di monili e pendenti a forma di libretti, a cui ogni innamorato potrà affidare il pensiero d’amore da donare alla sua dolce metà. Anche questi oggetti sono interamente realizzati a mano partendo da scarti di cuoio o legno e rappresentano una sfiziosa scelta per chi volesse fare (o farsi) un regalo low cost ma veramente originale!

, , , , , , , , , , ,