padoa

Go Green

L’incantevole Roseto di Santa Giustina a Padova

30 maggio 2016

“Buttate pure via ogni opera in versi o in prosa. Nessuno è mai riuscito a dire cos’è, nella sua essenza, una rosa.” Ed aveva ragione, il nostro poeta Giorgio Caproni. Ma se descrivere la bellezza e il profumo di una rosa sembra impossibile, ammirarla e annusarla è veramente facile… Lungo l’anello di mura cinquecentesche che circonda Padova esiste infatti il giardino di rose più incantevole e profumato della città: il Roseto di Santa Giustina. Amate perdervi fra il profumo dei fiori, il verde e i colori? Allora questo giardino fa davvero al caso vostro!

veduta_basilica_roseto

Il Roseto, aperto da maggio (mese di fioritura) a settembre, sorge sopra un tratto di mura cittadine, vicino al Bastione di Santa Giustina. Non è quindi immediatamente visibile dalla strada e non c’è alcuna segnaletica che possa indirizzarvi. Sfugge all’occhio del passante distratto, ed è proprio per questo che è rimasto uno degli spazi verdi padovani più belli e segreti. Si trova vicino al Prato della Valle, lungo la via che si snoda dietro la Basilica di Santa Giustina (via Sanmicheli). Un piccolo cancello segnala l’ingresso – gratuito – al giardino, e da lì inizia la meravigliosa passeggiata lungo la stretta via di sassi che percorre in lunghezza l’intero roseto.

entrata_roseto_padova

Nato nel 2008, il roseto raccoglie circa un centinaio di rose catalogate in base all’origine, il portamento e l’impiego, e suddivise in aree tematiche. Potrete vedere rose rampicanti, rose “dei sensi”, rose botaniche, antiche, moderne, dedicate a personaggi famosi, rifiorenti e non. Come nell’Orto Botanico, anche qui ogni fiore reca un cartellino con nome, anno di scoperta e provenienza. La maggior parte dei nomi si ispirano a donne e Santi, altri,  invece, sono tra i più disparati e divertenti: rosa Complicata, rosa Yesterday, rosa La Sevillana… Se siete curiosi, basterà una breve ricerca su Google per scoprire la loro storia.

rosa_sylvie_vartan_roseto_padova

Per quanto riguarda le aree tematiche, potete scegliere quella che più vi aggrada, anche se vi consigliamo di prestare uguale attenzione a tutte le rose. Ciascuna nasconde segreti e curiosità: potrebbe sorprendervi capire quanta storia e quante persone sono racchiuse fra i loro teneri petali. Nella sezione “Rose antiche non rifiorenti”, per esempio, cresce la Rosa gallica, antenata di tutte le rose, conosciuta già dai tempi dei romani e raccolta dai monaci per usi medicinali. Davvero singolari le rose intitolate a personaggi famosi, soprattutto quelle dedicate a stilisti italiani quali Valentino, Missoni, Ferragamo… La rosa Rosita Missoni, per esempio, è rossa con uno speciale tocco di giallo: due colori accesi che si ispirano proprio ai colori d’impatto che da sempre caratterizzano lo stile della casa di moda.

roseto_santa_giustina

Inutile dire che, oltre alla bellezza multicolore del giardino, uno degli aspetti che renderanno indimenticabile la visita al Roseto è il delicato profumo in cui verremmo completamente avvolti. Per chi adora annusare i fiori, e non solo ammirarli, esiste un percorso olfattivo da seguire lungo il roseto. Ma come annusare una rosa? Per coglierne il profumo servono calma e concentrazione, e un’inspirazione di qualche secondo sulla rosa che abbiamo scelto. Infine, occorre un piccolo sforzo per cercare fra le nostre memorie olfattive qualche profumo che vi assomigli. Siete ancora indecisi? Un prezioso pannello informativo fornisce una breve lista di alcune note olfattive che potrebbero aiutarvi ad apprezzare meglio il fiore che avete scelto!

rosa_yesterday_roseto_giustina

Una volta terminata la visita, potrete sostare nella piccola zona picnic disponibile. Si trova all’interno del roseto ed è piacevolmente riparata dall’ombra di alcuni alberi. Noi di Nuok tuttavia vi consigliamo un’altro tipo di sosta, molto più golosa! Usciti dal Roseto, girate a destra e imboccate la parallela via Manzoni. Troverete la gelateria La Romana, in cui potrete rinfrescarvi con uno dei gelati più buoni della città!

gelateria_la_romana

Curata nei minimi dettagli, la gelateria non è solo esteticamente molto bella e accogliente, ma anche una delle più amate dai padovani. Passione e rispetto della tradizione sono il segreto del suo successo. La stessa gelateria è presente anche in corso Milano, più vicina al centro. Tuttavia, visto che questa sede – nuovissima – si trova vicina al roseto, vale la pena approfittarne. Dopo un’immersione fra il profumo e il colore delle rose, non c’è niente di meglio di una sosta tranquilla e golosa per terminare il vostro pomeriggio!

 

, , , , , , , ,