padoa

All around

Cinque buoni motivi per andare al Vintage Festival di Padova

29 settembre 2016

Se siete appassionati di moda, cibo, design, collezionismo, arte, musica… Se anche solo siete appassionati di eventi nuovi, festosi e originali… C’è un appuntamento che davvero non potete perdere a Padova nel mese di settembre: il Vintage Festival. Della durata di tre giorni, il Festival ogni anno amplia il ventaglio delle sue proposte con esposizioni, eventi, workshop, aperitivi fuori dal comune. Noi di Nuok seguiamo il festival fin dalla prima edizione, e possiamo garantirvi che il Vintage Festival di Padova non è mai uguale a se stesso. Se avete voglia di capire perché questo evento conquista chiunque, leggete le nostre cinque ottime scuse!

view_vintage_festival_padova

Uno: capi e oggetti vintage nell’Agorà

Si chiama così, Agorà, perché è la suggestiva piazza al coperto del Centro Culturale San Gaetano, nel cuore del quartiere Altinate. L’intero spazio si riempie d’oggetti d’antan, vestiti, scarpe, sciarpe, borse e mille altri accessori provenienti dagli anni ’20 agli anni ’80. Gli esibitori sono accuratamente selezionati in base alla coerenza con il tema annuale del festival . Alcuni di loro tuttavia partecipano tutti gli anni e meritano la vostra attenzione, uno fra tutti Cappi Vintage Bijoux che si riconosce per avere migliaia di bijoux dalle forme più svariate e soprattutto, autenticamente vintage. Per gli uomini per esempio, Tartan Vintage è decisamente una fermata obbligatoria per chi voglia scoprire l’eleganza senza tempo del vecchio british style.

tartan_vintage_festival

Due: creatività italiana
in chiave vintage nello spazio ‘Mostre’

Al primo piano del Centro San Gaetano, avrete modo di accedere a prodotti, installazioni e mostre d’arte che prendono ispirazione dalle arti figurative del passato per riproporle in chiave moderna. Il risultato dell’edizione 2016? Quadri che scendono dal soffitto, laboratori di stampa (come il Print Club Torino), artisti (come Luca Font) che danno vita ad opere di street art, esposizioni di insetti che sembrano le solite collezioni naturalistiche ma in realtà sono frutto di tecniche di illustrazione digitale e disegno a mano (come la mostra Splendidinsetti di Luca Morganti)… Tutti esempi unici e insoliti della ricchezza delle esposizioni del Vintage Festival di Padova.

street_art_luca_font

Tre: Chic Nic, aperitivo e musica
ai piedi della Cappella degli Scrovegni

Sì avete capito bene: ai piedi della Cappella degli Scrovegni, capolavoro di Giotto, troverete Chic Nic, l’aperitivo ufficiale fuori festival. Lo spazio e il prato dell’Arena romana diventano un luogo d’incontro e divertimento dove prolungare l’atmosfera vintage dall’aperitivo fino a tarda serata. Tutte e tre le serate sono animate da musica live, workshop creativi, chioschi shabby chic dove assaggiare prodotti biologici a km zero. Potreste anche decidere di sorseggiare drink botanici o cocktail dai nomi curiosi come ‘vintage cortese’ o ‘mulo da passeggio’, entrambi a base di vodka ma con l’aggiunta di ingredienti insoliti come la ginger beer.

chicnic_vintage_festival

Quattro: incontri ravvicinati
(del terzo tipo?) negli scavi romani

Ci spieghiamo meglio: all’interno del Centro Culturale San Gaetano esiste un teatro auditorium ricavato dagli scavi romani. Se decidete di scendere in questo piano interrato, fate attenzione! Potreste inciampare in Linus, intravedere Ambra Angiolini, ascoltare le risate de La Pina & Diego, i racconti di Mauro Corona, e quelli di tanti altri personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura. Gli ospiti illustri del Vintage Festival aumentano di anno in anno e, aspetto ancora più divertente, sono tutti accessibili e avvicinabili. Noi di Nuok vi consigliamo di tenere d’occhio il calendario degli eventi, scegliere chi di loro conoscere da vicino, e prenotare online la vostra presenza all’evento. Avete l’imbarazzo della scelta!

sera_chicnic

Cinque: vintage is cheap

Arrivati a questo punto vi starete chiedendo quanto può costare partecipare a un Festival così ricco di proposte ed eventi, e in luoghi storici d’eccezione. La risposta è che con pochi euro potrete accedere sia all’area expo sia agli eventi serali e l’incasso sarà devoluto a una fondazione ONLUS. Per avere accesso all’area expo basteranno cinque euro, e lo staff vi consegnerà un bracciale con il quale potrete entrare ed uscire liberamente per tutta la durata dell’evento. Lo stesso procedimento vale per accedere a tutti gli eventi serali di Chic Nic. Per quanto riguarda gli incontri con ospiti illustri, basterà prenotare online la vostra presenza all’evento!

chicnic_arena_romana_pd

Ogni anno il Vintage Festival di Padova supera se stesso per qualità dell’offerta e numero di partecipanti. Non si tratta solamente di una lunga sfilata di bancarelle, ma di un evento culturale tanto ricco quanto divertente che ripropone e rivisita il mondo vintage. Che siate appassionati del mondo vintage o meno, è un’opportunità imperdibile per vivere Padova e la sua storia in chiave rigorosamente retrò.

, , , , ,