kusenza

Go Green

Tra il verde dei pini e il blu del lago a Lorica

28 aprile 2016

Una domenica di primavera, d’estate o – perché no? – anche d’inverno è il momento ideale per scoprire un piccolo paesino, incastonato tra le montagne della Sila, dove il tempo sembra essersi fermato a tanto tempo fa, quando ancora erano i lupi ad abitare questo angolo di Calabria e, nei giardini delle case con la staccionata di legno, crescevano cespugli di margherite bianche, anno dopo anno, nonostante la neve. Non è il villaggio di Hansel e Gretel (e non c’è nessuna strega) è Lorica, una frazione dei comuni di San Giovanni in Fiore, Pedace e Serra Pedace, a pochi chilometri da Cosenza.

loricacentro

Lorica, anche detta “il villaggio dei tre comuni”, è la sede del Parco Nazionale della Sila e si affaccia sul Lago Arvo, l’unico bacino navigabile dei tre laghi che costellano la Sila (il Lago Cecita e il Lago Ampollino). Appena entrati nel paese, infatti, a darci il benvenuto è la sede del Parco, il vecchio Autostello che, prima di diventare il punto nevralgico dell’amministrazione e delle iniziative legate all’ente, ha dato ospitalità ai viaggiatori della Statale 108 bis che attraversa il centro abitato.

loricapini

I pini e gli abeti che fanno da naturale cornice, in un gioco di chiaroscuri degno di un quadro, nascondono il lago che, chiuso tra le due più alte vette della Sila – il Monte Botte Donato da un lato e il Montenegro dall’altro – è disegnato di anse e piccole spiagge naturali che grazie a un battello elettrico, in estate, si possono ammirare da un punto di vista inedito.

lagoarvo

Appena entrati a Lorica troverete la vecchia Casa Cantoniera che rimane come ricordo della costruzione della strada che, in periodo fascista, ha reso possibile raggiungere anche i villaggi più lontani arroccati sulle pendici della Sila. Continuando a passeggiare sulla via principale, dopo essersi ristorati con l’acqua fresca e scrosciate di sorgente alla fontana che ricorda il vecchio lavatoio dove le donne si ritrovavano per lavare i panni, non potrete resistere a noleggiare un risciò e continuare la vostra visita pedalando.

loricacentro2

Seguendo sempre la strada principale, che naturalmente abbraccia tutto il paese, si arriva al Lungo Lago (via Lago Arvo), come lo chiamano i lorichesi: qui il paradiso si spalanca. Il Lago si apre verso l’orizzonte, i pini lo incoronano sovrano indiscusso e non si può far altro che cedere alla irrefrenabile voglia di passeggiare sulla riva e fare a gare a far saltare, sulle sue acque calme, i sassi piatti, ritornando bambini.

lagoarvo3

Seguendo il Lungo Lago, su una terrazza che si affaccia praticamente sull’acqua, c’è il Brillo Parlante, un pub-griglieria, che unisce alla tradizione un pizzico di modernità. Gestito da ragazzi con grande entusiasmo è il luogo perfetto per fermarsi a mangiare, magari seduti sull’erba, uno dei famigerati panini silani (con dento tutto e il contrario di tutto), o, se si ha il tempo, anche di fermarsi a pranzo (o a cena) e alzarsi dal tavolo satolli come solo un calabrese sa fare.

brilloparlante

Ma Lorica non è solo lago, cibo e aria pulita (pare la più limpida d’Italia)! Lorica è anche (e soprattutto) sport. Sulle sponde del Lago Arvo, imponente, ma perfettamente armonizzato nella natura, c’è il Centro Sportivo Lorica, dove è possibile noleggiare o prendere lezioni di canoa e kayak.

canottaggio

A circa due chilometri da Lorica, c’è la sua frazione, Cavaliere che, oltre al fascino vintage di un luogo fermo nel tempo, offre la possibilità di una giornata di avventura e divertimento, grazie al Silavventura, un parco dove grandi e piccini possono divertirsi a scalare i pini della Sila, sia d’estate che d’inverno. Ma le sorprese che riserva questo piccolo borgo non finiscono qui! Lorica si trova a quasi 1300 metri sul livello del mare e d’inverno le nevicate sono abbondanti e, per gli appassionati dello sci, gli impianti della Lorica Sky Area, consentono di porter affrontare le piste con un’indimenticabile e unica vista lago.

lagoarvo2

Lorica è tutto questo, ma anche di più. È un posto per rilassarsi, per trascorrere un po’ di tempo a contatto con la natura e ritrovare se stessi e la pace, lontano dal tran tran della vita di città. Lorica è natura, sport, cibo e plaid steso sotto l’ombra di un pino, in riva al lago, con la brezza a scompigliare i capelli. Lorica è il sogno e la realtà di un lupo, antico abitante di questi luoghi, che veglia sul verde incontaminato di questo piccolo paradiso della Sila.

, , , , , , , , , ,