firenzeh

Let's Eat

Amblé: tramezzini e frutta fresca a Firenze

30 ottobre 2013

Giornate strane quelle di questo autunno fiorentino, tra piogge torrenziali, cieli limpidi e sole caldo. Oggi noi di Firenzeh vi consigliamo una location adatta a tutte le stagioni, su una sdraio all’aperto con il bel tempo, o all’interno in caso di freddo e nuvole. Ecco a voi… Amblé. Si tratta di un locale giovane – nato nel maggio 2013 – che, seppur trovandosi nel bel mezzo del centro storico, è ben riparato dal via vai turistico. Incastonato tra Borgo Santi Apostoli e Lungarno Acciaiuoli, Amblé si trova in Piazzetta dei Del Bene 7a. Probabilmente molti fiorentini non conoscono questa piccola Piazza, già Chiasso dei Del Bene, ma la presenza di Amblé farà riscoprire l’attenzione per i vicoli stretti che sorprendentemente ti accompagnano in preziosi angoli di silenzio e pace in pieno centro, a due passi da Ponte Vecchio.

amble_firenze_piazzetta_del_bene

Le due vetrate vi permetteranno di sbirciare all’interno, e immancabilmente vi interrogherete sulla natura del luogo: è un bar o un negozio di arredamento? Le luci calde placheranno quella sensazione di spaesamento iniziale e il saluto dei ragazzi dietro al bancone, vestiti con magliette a righe e cappellini di paglia, vi inviteranno a restare e a scoprire la proposta di Amblé. La formula di questo locale è “Fresh Food and Old Furniture”, che vuole coniugare ricerca culinaria e passione per i mercati dell’antiquariato.

amble_firenze_ingresso

Il piatto forte di Amblè è il tramezzino rettangolare, che ogni cliente ha la possibilità di creare su misura in base ai propri gusti. Non c’è il servizio al tavolo, per cui sul menu – un foglietto di carta riciclata – potrete spuntare gli ingredienti per creare il vostro pasto.

amble_firenze_tramezzini

Il prezzo base di un tramezzino, con carne o pesce e due guarnizioni, è di 3,50 euro e ogni ingrediente aggiunto costa 50 cent. I passi per la composizione sono semplici: la prima scelta è tra pane bianco o pane ai 5 cereali (con una maggiorazione di 50 cent); la seconda è tra la carne – tra i vari tipi di affettati consigliamo la porchetta della Val di Chiana e il prosciutto arrosto, rigorosamente km zero ed entrambi saporitissimi – o il pesce (il salmone e la soppressata di polpo vi costeranno 1 euro in più, ma se vorrete restare nei 3,50 euro potrete preferire filetti di tonno in olio d’oliva, acciughe o gamberetti). Per completare avrete a vostra disposizione venti diverse guarnizioni di verdure, formaggi o uova. Infine, non esiste tramezzino senza maionese (fatta in casa), che la cucina propone classica, light oppure vegan.

amble_firenze_poltrone

Se di tramezzini non andate pazzi, niente paura! Potrete ordinare l’insalata o il piatto caldo del giorno (7 euro) e se preferite il dolce avrete sotto i vostri occhi dei dessert davvero invitanti, come lo strudel o la torta di mele (quando ci siamo stati noi l’aria profumava di quel classico odore di dolci in cottura). Per quanto riguarda i drink non c’è che l’imbarazzo della scelta. Noi di Firenzeh vi segnaliamo le spremute o le centrifughe fresche e dissetanti, oppure i classici un po’ vintage come la cedrata tassoni o il chinotto.

amble_firenze_bicchieri

Tornando alla caratteristica principale di Amblé: qualsiasi cosa vediate intorno a voi è in vendita, dalle tazzine del caffè in cui state bevendo ai divani in pelle sui quali siete seduti. Tutti i mobili e l’oggettistica sono il frutto di strenue e attente ricerche tra tanti mercatini vintage europei. Ciò che non mancherete di notare dentro Amblè, e che sicuramente vorreste portarvi a casa, sono le macrolettere tridimensionali, provenienti da vecchie insegne luminose di esercizi commerciali, sparse per tutto il locale.

amble_firenze_servizio_caffe

La seconda sala è lo spazio espositivo principale del locale. E’ possibile consumare il proprio pasto ai differenti tavolini in ferro battuto, tra una credenza piena di servizi da tè o caffè, mappamondi luminosi, brocche di vetro, vasi e shaker, una libreria con vecchi libri e giocattoli per bambini, tante lampade differenti, attaccapanni colorati e pannelli di alluminio con infografiche botaniche. Ovviamente tutto vintage.

amble_firenze_forniture

Aperto sette giorni su sette – dal lunedì al sabato dalle 10 alle 22 e la domenica dalle 12 – questo locale, oltre ad offrire il servizio di take away, è perfetto dalla colazione all’aperitivo, passando dal pranzo al caffè.

amble_firenze_lampade_mappamondo

Insomma Amblé ci è piaciuto molto, è un segno del un nuovo cambiamento che sta vivendo la città. Ci piace soprattutto il fatto che una volta lasciato non sai come sarà quando si torna: probabilmente quella comodissima poltrona dove avete letto il vostro libro sarà stata venduta, o la lettera che volevate regalare alla vostra amica per il compleanno non ci sarà più, ma se il gusto e la ricerca applicata vi è affine, troverete sicuramente qualcos’altro che fa al caso vostro… e una nuova combinazione perfetta per il vostro tramezzino!

, , , , , , ,