danzika

Go Green

Nel quartiere di Oliwa, l’oasi verde di Danzica

12 luglio 2016

Pensate a una giornata soleggiata e frizzante, non così calda da concedervi di indossare il costume in spiaggia ma abbastanza bella da farvi desiderare una breve fuga dal caos cittadino e di immergervi nella natura. Ora immaginate che per realizzare questo piccolo desiderio vi basti andare alla stazione centrale di Gdańsk Główny, prendere il treno che collega la Tripla Città (linea SKM) e scendere dopo due fermate: stazione Gdańsk Oliwa. Cinque minuti di tragitto e non vi sembrerà più di essere a Danzica.

Il quartiere di Oliwa, tra i più caratteristici dell’intera città, è completamente immerso nel verde, nell’area del Parco Paesaggistico della Tricity. Eleganti villette a schiera e piccoli giardini conferiscono alla zona un’aria elegante e serena e, a completare il quadro, c’è l’affascinante parco di Oliwa.

Sebbene la stagione autunnale gli regali delle sfumature particolari, vi consigliamo di visitarlo in primavera, quando i suoi colori si fanno più accesi. Piccoli corsi d’acqua, ponticelli, tetti di piante rampicanti e fiori colorati vi daranno l’impressione di trovarvi all’interno di un dipinto impressionista. Concedetevi una lenta camminata in questo luogo appartato di Danzica, non ve ne pentirete.

Una piacevole passeggiata, tra piante rare e alberi secolari, vi porterà a scoprire il luogo di culto più importante della città: la Cattedrale di Oliwa, con le sue torri svettanti e il suo intreccio di elementi rinascimentali, barocchi e rococò.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Oltre a numerosi tesori artistici, l’edificio ospita al suo interno uno degli organi più grandi d’Europa. Realizzato tra il 1763 e il 1788 – ebbene sì, i suoi costruttori impiegarono venticinque anni per realizzarlo! – è costituito da circa ottomila canne di legno che riproducono suoni naturali come il canto degli uccelli, il fischio del vento e le cascate d’acqua. Il prezioso strumento, che riempie la parte occidentale della navata, racchiude al suo centro un vetro lavorato raffigurante la Madonna col Bambino. Le sculture finemente scolpite che lo decorano (angeli, musicisti, il sole, la luna e le stelle) entrano in movimento quando l’organo viene suonato.

danzica_cattedrale_oliwa_interno

Dal 1958 all’interno della cattedrale si tengono l’annuale Festival Internazionale della Musica per Organo e il concerto finale del Festival Mozartiano. Fortunatamente è possibile ascoltare il particolare suono emesso dall’organo per tutto l’anno durante le funzioni religiose, non solo in occasione di questi due noti eventi. Noi di Nuok vi consigliamo assolutamente di non lasciarvi sfuggire questa opportunità. Prima di andare, però, informatevi sui giorni e gli orari dei concerti, perché cambiano all’incirca ogni mese.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Finita la visita alla cattedrale, c’è un altro luogo ad attendervi: lo zoo di Danzica. Dalla cattedrale potete decidere di tornare indietro, alla stazione, e prendere le linee 179 o 322 oppure – e questo è il nostro consiglio – avventurarvi in una piacevole camminata. Dal parco, lo zoo dista circa due chilometri per cui arriverete in meno di mezz’ora.  La passeggiata sarà un ottimo modo per apprezzare un panorama completamente differente da quello della Old Town. Dimenticate gli edifici storici, i musei, le corse in autobus: vi sembrerà di essere in un paese di montagna… difficile immaginare che a meno di dieci chilometri ci sia il mare.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Inaugurato nel 1954, lo zoo di Oliwa è tra i più estesi presenti in Polonia e ospita una vasta varietà di specie animali. È uno dei luoghi di svago più amati dagli abitanti della Tripla Città perché al suo interno offre anche ampi parchi giochi e percorsi d’avventura e di arrampicata per grandi e piccoli. Potrete anche salire a bordo di un antico trenino colorato e visitare particolari aree dello zoo ricche di animali esotici.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Sulla via di ritorno, vi invitiamo a scoprire un posto che in pochi, ad eccezione degli abitanti della zona, conoscono. Lungo la strada principale, Ulica Spacerowa, che dallo zoo conduce alla stazione, poco prima di svoltare l’angolo per il parco di Oliwa guardate bene tra gli alberi: scoverete una scalinata. Ora fatevi coraggio e iniziate a salire. Da questo punto panoramico nascosto e dal nome – Pachołek – difficilmente pronunciabile, potrete godere di una vista meravigliosa: l’intera città di Danzica si mostrerà ai vostri occhi, sconfinata, tutt’uno con le città di Sopot e Gdynia. Con il cielo limpido, strizzate bene gli occhi: arriverete a vedere anche la lingua di sabbia della penisola di Hel stendersi all’orizzonte sul Mar Baltico.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

Un po’ di fatica ma vi assicuriamo che la vista ne vale la pena!

 

, , , ,