brucsel

Let's Eat

Cucine dal mondo nel centro di Bruxelles

13 ottobre 2016

Situazione tipo: siete in giro per le medievali stradine del centro di Brucsel, è scoccata l’ora del pranzo o della cena e il perenne odore di patatine fritte e waffle ha ricordato al vostro stomaco di essere affamato. Tuttavia, non avete voglia di accompagnare un’impareggiabile birra belga con un piatto di fumante carbonade flamande, una pizza “italiana” o con un kebab… Cucina internazionale sia, allora!

Si dà infatti il caso che, seppur trovandovi in un centro città estremamente turistico, a pochi passi da voi ci siano delle vere e proprie delizie gastronomiche dal mondo che non possiamo permettere sfuggano agli occhi… e allo stomaco!

Iniziamo la nostra mini-lista delle migliori cucine dal mondo nel centro di Brucsel a pochi passi dal Mannekin Pis con l’etiope KoKoB, noto in città quel tanto da consigliarvi di prenotare un posticino in anticipo.

kokob_esterno_bruxelles

L’arredamento interno, in stile ovviamente africano, è curato nel dettaglio e i predominanti colori caldi ne fanno un luogo raffinato ma estremamente accogliente.

kokob_interno_bruxelles

La filosofia di KoKoB è molto semplice: il pasto è condivisione. E quale modo migliore di abbattere ogni barriera con i vostri commensali e di condividere davvero il cibo se non… mangiandolo con le mani? Con l’aiuto di brandelli del tipico enjerauna sorta di acidula crêpe spugnosa e spessa preparata con farina di teff – si portano alla bocca “scarpette” di speziati bocconcini di pollo o manzo, insalate di formaggio fresco e ortaggi e verdure di ogni genere e gusto. Il menu è vastissimo e adatto a vegetariani e non amanti del lattosio ma noi vi consigliamo di scegliere il Discovery Menu composto da pietanze a scelta dello chef e servito su un unico piatto comune posizionato a centro tavola. Dovrete solo indicare cosa non vi piace e cosa non volete/potete mangiare ed essere molto affamati, le porzioni sono abbondantissime!

discovery_menu_kokob_bruxelles

Condividere con i commensali questo menu è davvero un’esperienza, resa ancora più piacevole dalla cerimonia di preparazione del piatto fatta direttamente al tavolo. Non sveliamo altro!

Il Bia Mara attirerà invece gli amanti del britannico fish & chips e della sostenibilità ambientale. La filosofia dei due giovani fondatori irlandesi, Barry e Simon, è infatti quella di offrire una maggiore varietà di pesce e che sia inoltre pescato rispettando l’ambiente.

bia_mara_bruxelles

Da Bia Mara si può scegliere l’impanatura che si preferisce ma noi abbiamo trovato particolarmente deliziosi il Mexican Panko Fish con salsa piccantissima al jalapeño e lime e il Tempura Fish con croccante crosta di limone e basilico e patatine fritte fatte in casa con salsa all’aglio e al tartufo: un’assoluta esplosione di sapori! Consiglio: optate per questa seconda gustosa salsina quando siete a cena con amici e non per un primo appuntamento…

bia_mara_fish-and-chips_bruxelles

Il locale non accetta prenotazioni, l’idea è “se passi di qui e hai voglia di fish & chips, vieni da noi!” e quest’atmosfera rilassata da un tocco in più al posto che è già di per sé accoglientissimo grazie all’abbondanza di legno, di beige e lucine minimaliste.

Vegetariani e non amanti del pesce al vostro tavolo? Non preoccupatevi, non mancano le opzioni anche per loro!

bia_mara_interno_bruxelles

Ultimo in lista ma non per la bontà è lo spagnolo Como Como Como Tapas. Si sa, noi italiani siamo affezionati ai sapori mediterranei e adoriamo mangiare in stile aperitivo con mini porzioni sfiziose. Se anche voi rientrate in almeno una delle due categorie (noi facciamo da apripista e ammettiamo di essere colpevoli!) dovete assolutamente passare di qui.

Il Como Tapas è un locale dallo stile semplice ma raffinato che ha saputo sdoganare un elemento da sempre caro per lo più ai sushi bar: un nastro trasportatore da cui servirsi liberamente di tipiche tapas spagnole a seconda della formula scelta.

como_tapas_interno_bruxelles

Il colore del piattino indica qual è l’ingrediente principale (azzurro per il pesce, rosso per la carne, ecc.) quindi ampie le possibilità di evitare ciò che non piace. Si può scegliere tra più tipi di convenienti formule ma dal momento che noi siamo assolutamente insaziabili, e in più, adoriamo il vino spagnolo abbiamo optato per il WinePack ossia un all-you-can-eat and drink e un assoluto sogno culinario che diventa realtà! Terrine di paella, bruschette di ogni sorta, tortilla di patate, churros ed una deliziosa crema catalana vi scorreranno davanti a ripetizione e finirete per fare il bis di quasi ogni tapas.

Come spesso accade in città, le cucine chiudono presto per i nostri standard mediterranei ma vale assolutamente la pena anticipare la cena e provare una di queste tre delizie gastronomiche nel cuore del cuore d’Europa. E se i gentilissimi ragazzi che ci lavorano vi chiedono come li avete scoperti dite che l’avete letto su Nuok ; )

, , , , , , , , ,