bogoda

Day Trip

Orgoglio colombiano: la Cattedrale di Sale di Zipaquirà

05 dicembre 2016

Tra i pericoli da affrontare durate un soggiorno a Bogotà, uno dei più rilevanti è senza dubbio l’assalto di rolos (abitanti DOC della città) che vi chiederanno con insistenza: “Ma sei andato alla Cattedrale di Sale?” o vi assilleranno con una cortesia tutta colombiana “Devi andare a Zipaquirà! È vicinissimo!”

.dsc03252

Gita fuoriporta quindi praticamente obbligata, eletta prima meraviglia di Colombia, la Cattedrale di Zipaquirà è in effetti un’escursione in giornata che vale la pena fare. Per arrivarci, potete avventurarvi in tutta sicurezza nel fantastico mondo dei bus bogotanos, magari con la sua linea più moderna, quella del TransMilenio. Per accedere al servizio di trasporto pubblico, dovete acquistare una carta magnetica da ricaricare di volta in volta a seconda delle vostre esigenze.Un viaggio in TransMilenio costa 2000 pesos, non è possibile acquistare il biglietto a bordo e robusti tornelli vi renderanno parecchio difficile l’accesso senza biglietto. In caso di emergenza, tuttavia,  troverete sempre un gentile passeggero che vi presterà la sua tessera in cambio di un pagamento in contanti.

Gli autobus azzurri e più piccoli si chiamano STIP e costano 1700 pesos. Va detto che questi bus si avventurano in zone più periferiche di Bogotà e quindi è sconsigliato usarli la sera per evitare situazioni spiacevoli. Inoltre, è importante considerare che solo i TransMilenios hanno parti di percorso in corsia preferenziale, cosicché, dato il folle traffico della città, a volte, fra un incidente e un imbottigliamento, è difficile prevedere con certezza l’ora di arrivo.

dsc03258

Ora siete esperti conoscitori del trasporto pubblico locale, che si limita agli autobus poiché i progetti di realizzare una metropolitana o una linea ferroviaria continuano a perdersi, poi a riemergere, poi a perdersi di nuovo in modi misteriosi. Potete a questo punto usare la ottima app Moovit per trovare il bus per voi più comodo verso la stazione di Portal del Norte in calle 170.  Da lì partono bus molto frequenti per Zipaquirà, con un viaggio di circa un’ora al costo di 4200 pesos.

Se volete completare la vostra esperienza nel trasporto pubblico bogotano, potete invece alzare il braccio e bloccare una buseta, tradizionale bus bianco piuttosto malmesso, che un tempo era unico modo di muoversi su gomma a Bogotà e nei dintorni. Questi bus inchiodano in mezzo al traffico su richiesta del passeggero e, a patto che la vostra destinazione sia vicina a quelle indicate sul cartello attaccato al finestrino, sono molto flessibili sul portarvi dove volete. Eventi magici possono succedere sulle busetas, ad esempio senza alcun preavviso tutti i passeggeri del bus possono tirare fuori il Vangelo e iniziare a pregare. In ogni caso, se l’autista può solo lasciarvi nel centro di Zipaquirà, sarà un taxi molto economico a portarvi fino alla Cattedrale.

dsc03224

Qualora nessuna di queste soluzioni di trasporto fosse riuscita soddisfarvi, il Turistren parte alle 8.30 ogni sabato e domenica dalla Estacion de La Sabana di Bogotà. Come si intuisce, si tratta di un treno turistico, che prevede anche l’accompagnamento musicale di una banda papayera e che vi condurrà fino alla stazione di Zipaquirà al costo di  52.000 pesos. Non sono inclusi nel prezzo né il trasporto fino alla Cattedrale né l’ingresso alla stessa.

Insomma, ormai a corto di scuse e giustificazioni, siete ormai arrivati alla Cattedrale di Sale. Pagato il biglietto di 50.000 pesos (perché siete stranieri e quindi pagate di più, c’est la vie), inizierà la vostra avventura nel suo magico mondo. La Cattedrale attuale si trova scavata a 180 metri nel sottosuolo delle montagne a circa 500 m da Zipaquirà. La struttura nasce per esorcizzare le paure dei minatori, che in tempi lontani si avventuravano in questi cunicoli con rischi enormi; ma ha radici storiche molto più antiche, dato che il sale veniva già estratto dagli indigeni Muiscas che abitavano la zona.  La Cattedrale è unica nel suo genere in America Latina, del resto nel mondo ne esistono solo altre due sono in Polonia.

dsc03234

La prima parte della visita guidata inclusa nel biglietto comprende la Via Crucis, un percorso di circa 400 metri, composto da 14 cappelle scavate nel sale, le quali rappresentano appunto le stazioni della Via Crucis. Giunti alla fine di questo giro, vi attenderà uno spettacolo impressionante: una cupola di 11 metri intagliata nel sale e più in là la navata principale della cattedrale, con la croce sotterranea più grande del mondo sospesa sopra le vostre teste. L’effetto ottico è incredibile: nella sua imponenza, la croce non pesa nulla perché è in realtà intagliata nella roccia.

La visita guidata dura circa un’ora, ma è possibile muoversi in autonomia senza nessun problema. Potrete così, se vorrete, anche ammirare i due spettacoli di luci (uno gratis, uno a pagamento) e un film in 3d per bambini sulla storia della zona: non vi cambieranno la vita, ma sono divertenti. Inoltre, potrete vagabondare per i negozi disposti in una specie di grande centro commerciale sotterraneo, finché la claustrofobia e i prezzi un po’ troppo elevati non vi spingeranno a riemergere in superficie.

dsc03274

Se invece avete voglia di trattenervi, potete pagare poco di più per includere nel vostro biglietto il giro della Ruta del Minero, esperienza avventurosa in cui, muniti di casco e torcia, potrete percorrere con la guida i cunicoli più bui e stretti della vecchia miniera, che ora si sviluppa molto più in profondità e con l’uso di macchinari avanzatissimi. Le guide della Ruta del Minero vi parleranno della pericolosa vita dei minatori che si avventuravano nelle viscere del mondo, in cerca di quel sale sepolto sottoterra dalle bizzarrie della geologia.

Attrazioni minori, come ad esempio il Museo de la Salmuera, circondano inoltre l’area della Cattedrale.

dsc03266

Prima di rientrare a Bogotà, una breve visita merita la città di Zipaquirà, la città più importante della provincia di Sabana Centro. Un trenino vi conduce con un breve viaggio fino ai palazzi coloniali del 1600-1700 e le stradine piene di negozietti e ristoranti. Nella grande piazza principale, con un po’ di fortuna, potrete trovare concerti di musica tipica o eventi di vario genere.

dsc03276-iloveimg-resized

Dopo questa piacevole passeggiata, troverete senza nessuna difficoltà la stazione dei bus per rientrare a Bogotà.

dsc03280

Optando per il treno avrete meno possibilità di decidere i vostri tempi, ma vista la rarità dei treni in Colombia, potrebbe valere la pena vivere l’esperienza.