ankona

Let's Eat

Brunch ad Ancona? Da Raval ai piedi di un papa!

12 aprile 2014

La domenica, lo sappiamo bene, è un giorno particolare, il risveglio è più lento (forse anche per via della baldoria fatta la sera precedente) e il tempo sembra dilatarsi: avete voglia di dedicare una mattinata a voi stessi, iniziando ovviamente dal cibo vero? Noi di Ankona abbiamo il consiglio giusto per voi: vi proponiamo un brunch! Proveniente dalla tradizione americana e del tutto o quasi sconosciuto in Italia fino a pochi anni fa, il brunch fino a poco tempo fa era prerogativa solo delle grandi città, ma finalmente è arrivato anche ad Ancona! Dove? Al Raval!

entrata_raval

Raval offre servizio di colazione, pranzo, cocktail bar, aperitivo, cena, dopocena, ed è situato nel cuore della città e della movida, Piazza del Plebiscito, affettuosamente chiamata dagli anconetani Piazza del Papa (per via della presenza di una statua marmorea di Papa Clemente XII).

vista_lavagne

Il brunch invece è previsto solo la domenica, e viene servito dalle ore 10 alle ore 15. Durante la settimana offre tapas – unico ad Ancona a proporle nel proprio menu! – cucinate al momento da validissimi chef, e ottimi cocktail preparati da Seba, proprietario e anima del locale, le cui origini argentine si riflettono dappertutto, a partire dall’accoglienza ai clienti.

accoglienza.jpg

Il locale non è molto grande ed è curato nei minimi particolari: il bancone è il vero protagonista, composto da legno grezzo e vetro, e il muro alle spalle dei baristi è pieno di bottiglie, simpaticamente illuminate da lampade da tavolo. Non appena entrerete verrete contagiati da un clima gioioso e super cordiale.

interno.jpg

Tutti i piatti proposti sono scritti su delle lavagne, che danno un tocco un po’ retrò e delicatamente raffinato. Il vostro tavolo verrà apparecchiato con una semplice tovaglia di carta gialla e posate all’interno di un sacchetto; lo stile asciutto ma ricercato, si sposa perfettamente con l’ambiente esterno e con i piatti stessi. Realizzerete fin da subito che il connubio buon cibo e ricercatezza sono il la filosofia centrale del locale.

particolare.jpg

Ma torniamo al nostro brunch. Abbiamo tre possibilità: dolce, salato, e vegetariano. La nostra scelta ricade sul piatto dolce, e nell’attesa, seppur brevissima, ci sporgiamo un po’ verso gli altri tavoli, e notiamo un particolare affascinante che troverà riscontro anche nel nostro piatto: i colori sono protagonisti. Per quanto riguarda le bevande, possiamo scegliere tra un succo al pompelmo, all’arancia o all’ananas, e un caffè ,un cappuccino o un caffè americano. Le gentilissime cameriere, un minuto dopo l’ordinazione sono già di ritorno, con le nostre scelte.

cappuccino_succo.jpg

Non appena veniamo serviti, notiamo che le porzioni delle singole pietanze non sono poi così abbondanti, l’idea è più quella di compiere piccoli assaggi, di tanti cibi diversi: sarà la varietà ad accompagnarci per tutto il resto del tempo da Raval. A disposizione abbiamo un cornetto super lievitato e morbidissimo, da farcire con la marmellata e burro: una delizia!

cornetto.jpg

E poi macedonia di frutta con yogurt e una grande fetta di Colomba artigianale.

colomba.jpg

Sono tutti sapori delicatissimi e la genuinità del cibo è messa al primo posto. Nonostante la temperatura mite, comincia ad alzarsi un vento fresco e notiamo con soddisfazione che vengono accese delle lampade per riscaldarci. Tutto è studiato per fornirci confort e accoglienza. In più, la vista della Torre dell’orologio, oggi sede della Prefettura, ci regala uno scorcio formidabile.

torre dell'orologio

I prezzi per gli interi piatti vanno dai 6 ai 7 euro, compresi di bevanda e caffè o cappuccino: una deliziosa sorpresa. L’atmosfera è davvero piacevole, vicino a noi sono seduti turisti stranieri, famiglie, gruppi di amici, che si godono un’ora di relax e riscoprono il piacere di stare insieme: d’altronde il brunch è nato proprio come momento di aggregazione e forma di pasto collettivo.

brunch.jpg

Una novità che vi consigliamo, con la speranza che diventi una gradevole abitudine.

, , , ,