coolture, leccie

Street Art: a Lecce il quartiere parla di arte con Viktoria

Siamo nel capoluogo pugliese, ancora una volta nel Salento, precisamente a Lecce, centro che ormai parla sempre di più di arte a cielo aperto: in periferia, precisamente nel quartiere 167B, si possono ammirare tante, tantissime opere d’arte sui vari muri del quartiere. Ciascuno racconta una storia, quella di oggi racconta il legame con il territorio.

Nel pieno della stagione del vino, infatti, gli occhi attenti non possono fare a meno di essere catturati fin da subito da un murales enorme e meraviglioso che affascina fin dal primo sguardo.  L’opera, dal nome Viktoria, è opera dell’artista polacco e greco d’adozione, Dimitris Taxis, classe 1983, che nell’ambito della seconda edizione del laboratorio 167 Art Project, due settimane dedicate alla street art, ha realizzato questa meraviglia. Un omaggio alla terra, un’esaltazione dei colori, un nuovo, vecchio muro che diventa una straordinaria, eloquente tela. Dimitris Taxi, ospite e protagonista del festival, ha realizzato un’opera speculare e complementare alla sua vicina dedicata al tema del mare.

Una donna, la raccolta dell’uva, uno sguardo romantico laterale: è così che in primo piano si esalta la terra, il Salento, le sue tradizioni, la sua bellezza trasferita su Viktoria. Una donna dai capelli lunghi, scuri e raccolti per facilitare la raccolta, il cesto. Un’immagine senza tempo e immortale racconta la più storica e amata tra le tradizioni: la vendemmia. Il tutto racchiuso in un gesto sacro, familiare, culturale e quasi divino, per un legame indissolubile con questa terra.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Eleonora Tricarico.
Brucia il caffè, dorme poco e scrive tanto. È una backpacker incallita e una instancabile copywriter.
Tra un post su Instagram e l’altro, sogna una giornata di 46 ore. Il suo motto? Sempre on the road. Qualcosa va storto? Let it be!

Tags