all around, bulagna

A Bologna, arco dopo arco, fino a San Luca

Sapevate che a Bologna cè il portico più lungo del mondo? Questo primato arriva grazie ai quasi quattro chilometri di archi che portano dal centro città fino al Santuario della Madonna di San Luca, sul colle della Guardia. Diverse sono le vicende che, tra leggenda e storia, fanno risalire al XII secolo la costruzione del Santuario, edificato per custodire un’antichissima icona bizantina di una Madonna col Bambino. 

Dopo secoli di devozione e con l’aumento del flusso di pellegrini, tra il 1674 e il 1721 l’intera cittadinanza bolognese contribuì alla costruzione del portico, voluto per proteggere i visitatori dalla pioggia. Arco dopo arco sul tratto collinare, fermatevi per prendere fiato e ammirate le 15 cappelle e le epigrafi e lapidi commemorative lungo il percorso. Scoverete nomi di donatori e ringraziamenti di ex-voto che raccontano anch’essi la storia del porticato e dell’importanza del Santuario per i bolognesi. 

Avviatevi da Piazza Maggiore verso le mura di Bologna, attraversate Porta Saragozza e, contando i circa 666 archi e i numerosi scalini, raggiungerete San Luca in circa un’ora. Vale la pena arrivare in cima per godere del panorama sulla città, sui famosi colli bolognesi e i loro dintorni. Se siete amanti del trekking e dei viaggi lenti, questi primi quattro chilometri costituiscono lo sprint di partenza della Via degli Dei, che in 130 chilometri attraverso l’Appennino Tosco-Emiliano porta fino in Piazza della Signoria a Firenze. Per i primi due giorni di cammino in direzione Toscana, continuerete a scorgere l’imponente Santuario che vi guarda da lontano.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Giorgia Angelino Giorzet.
Viaggiatrice ed esploratrice da sempre, Giorgia racconta le sue avventure da backpacker. Evadendo dalla campagna piemontese, Torino l’ha conquistata.
I social media sono il suo lavoro, ma sogna di aprire un agriturismo in Italia o un bar sulla spiaggia dall’altra parte del mondo.

Tags