coni, coolture

L’anfiteatro naturale nel cuore di Monforte d’Alba

Se avete in programma una visita nelle Langhe, una delle mete immancabili è Monforte d’Alba, borgo medievale della provincia di Cuneo cullato tra vigneti e paesaggi mozzafiato riconosciuti come patrimonio dell’umanità dall’Unesco. Curiosando tra le sue vie, vi ritroverete di fronte al suo famoso anfiteatro naturale, situato nel cuore del paese.

L’anfiteatro prende il nome dall’omonimo pianista Horszowski che l’inaugurò nel 1986 e si trova nella piazza dominata dalla torre campanaria, uno dei più antichi monumenti monfortesi. Vi basterà soltanto un secondo per capire di essere arrivati nel posto giusto. L’anfiteatro si presenta infatti verdissimo e con i suoi gradoni rivestiti di erba, ricavati dall’inclinazione naturale del terreno. Un luogo ideale in cui rilassarsi dopo una passeggiata in salita tra gli angoli e i colori sgargianti di Monforte, perfetto per leggere un libro circondati dalle mura antiche del borgo, suggestivo al tramonto, con una vista sulle Langhe, e romantico nelle sere d’estate per sedersi nel verde, illuminati dalle luci soffuse dei lampioni che circondano la piazza. Come essere i protagonisti di una cartolina.

L’auditorium Horszowski è amato anche per la sua qualità acustica, che sembra essere davvero perfetta ed è per questo motivo che viene usato per concerti, rappresentazioni teatrali e proiezioni di film. È famoso per aver ospitato tantissimi artisti della scena musicale nazionale ed internazionale nel corso degli anni, come ad esempio Yann Tiersen, Ludovico Einaudi, Vinicio Capossela e Paolo Conte, che sono stati protagonisti di alcune edizioni del MonfortinJazz, l’appuntamento musicale estivo sotto le stelle delle Langhe.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Melania Nazzaro.
Ama i viaggi, la musica, gli angolini segreti delle città e la pizza. La sua mente-frullatore progetta sempre piccole avventure; ha lasciato il cuore tra Scozia, Irlanda e Inghilterra e ogni volta che può torna a riprenderselo. Scrive per passione e, quando non annusa libri o fotografa, colleziona sottobicchieri.

Tags