let's eat, milan

Un pranzo creativo da BASE a Milano… a base di ravioli

A Milano, labirinto di gialli tram, strade, palazzi di fine ‘800 e mirabolanti grattacieli, non è poi molto semplice trovare un posto in cui mangiar bene vada d’accordo con un prezzo mediamente economico. A meno che non si raggiunga il civico 34 di via Bergognone, a due passi dalla brulicante zona dei Navigli, approdando alla poliedrica realtà di BASE Milano, un incubatore di creatività che intreccia rivalutazione architettonica, passione per le arti e community artistica.

Passata la portineria, si accede agli eccezionali spazi del Bistro di BASE, un luogo in cui il design industriale, il gusto per il vintage e il materiale di riciclo si completano. Il menu del Bistro racconta una cucina semplice e genuina in linea con le materie prime stagionali, sempre con una predilezione per il biologico. Le papille gustative raccolgono tutti gli stimoli e i profumi del cibo di strada reinterpretato secondo la filosofia di BASE e strizzando l’occhio al prezzo. I portafogli sono salvi.

Da assaggiare è il raviolo artigianale con ripieno di melanzane e pecorino, il cui sapore è sottolineato da una semplice salsa di pomodoro, un piatto familiare che lascia molto spazio al gusto, necessario in ogni pausa pranzo che si rispetti. Il Bistro, inoltre, offre una vasta scelta di vini naturali, birre artigianali, passando per la caffetteria classica, diventando un punto di ritrovo a tutte le ore, per tutte le tasche, dall’universitario, all’artista, fino al colletto bianco, in un ambiente che fonde gli stili di vita e le quotidianità più differenti.

* * *

Questa segnalzione è stata curata da Ilaria Piampiani.
Segno Leone, amante dell’autunno, si divide tra gatti,
aerei e buon cibo, il tutto condito con l’amore per la scrittura.

Tags