go green, sjena

La piscina termale della piazza di Bagno Vignoni al crepuscolo

La provincia di Siena rappresenta nell’immaginario dei visitatori e turisti l’essenza di ciò che ci si aspetta di trovare visitando l’Italia: clima mite con cibo e vino buono, borghi medievali incastonati tra vigneti, campi di grano e filari di cipressi, il cosiddetto Chiantishire così come ribattezzato dagli inglesi. Se siete però alla ricerca di un posto unico, che vi stupisca per originalità e bellezza noi di Nuok vi consigliamo di visitare un piccolo tesoro nascosto nella campagna senese: l’antico borgo di Bagno Vignoni.

Situato nel parco della Val d’Orcia – dichiarata dall’Unesco Patrimonio dell’Umanità nel 2004 – Bagno Vignoni è un borgo medievale la cui peculiarità è la sua piscina di acqua termale di epoca cinquecentesca che occupa quasi tutto il perimetro della piazza principale del borgo, la Piazza delle Sorgenti. Conosciuto come stazione termale fin dall’epoca etrusca e poi romana Bagno Vignoni e la sua piscina di acqua sulfurea sono stati nei secoli frequentati da personaggi storici come Lorenzo de’ Medici, Caterina da Siena e Papa Pio II.

Bagno Vignoni è una frazione del comune di San Quirico d’Orcia e si trova lungo il percorso della storica via Francigena, sulla strada consolare Cassia in direzione di Roma. La caratteristica piscina non è utilizzabile, ma è sempre piena d’acqua termale in qualsiasi periodo dell’anno. Noi di Nuok vi consigliamo di visitare Bagno Vignoni al crepuscolo quando le luci delle case che si affacciano sulla piazza si riflettono nelle acque termali della vasca creando un effetto con i vapori sulfurei quasi onirico.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Elisa Verrazzo.
Viaggiatrice per passione ed expat per amore.
Scrive per lavoro e diletto, scatta fotografie di continuo e ha sempre un nuovo libro in lettura.
Ha una passione smodata per il Natale e il cappuccino.

Tags