let's eat, tarede

Il panino gourmet al polpo da Vistamare a Taranto

La tradizione culinaria di un luogo come Taranto, ribattezzata a buon diritto “la città dei due mari”, non può non trovare nei prodotti ittici la sua peculiarità: pesci, crostacei, molluschi e soprattutto frutti di mare costituiscono gli ingredienti principali delle ricette locali proposte nei ristoranti e nelle trattorie dell’antichissima località pugliese che fu uno dei centri culturali più importanti della Magna Grecia.

Se, come noi di Nuok, non avete pregiudizi sui fast food e coltivate una passione smodata per il polpo alla luciana, fermatevi da Vistamare e provate l’Aragonese, uno dei tanti panini gourmet proposti da questo locale unico nel suo genere in città: 120 grammi di morbidezza e sapore autentico del vostro mollusco preferito si sposano alla perfezione con le melanzane croccanti, i pomodorini confit, la stracciatella locale e il delizioso paté di olive verdi. Una goduria per il palato difficile da descrivere a parole. Notevole anche il polpo fritto con patate al taglio e per gli amanti del finger food la soluzione Aperifish – tre stuzzichini di pesce a scelta e un calice di vino della casa a 8 euro – può essere un buon inizio. Sfiziose e intriganti anche le tre tartare proposte: salmone e kiwi, tonno e melograno, gamberi e mango.

Lo spazio interno del locale è piuttosto piccolo ma il dehors è praticamente sempre allestito, anche in pieno inverno e se per infausta sorte non trovaste posto nemmeno lì, basta chiedere la versione take away e accomodarsi su una delle tante panchine dell’adiacente lungomare Vittorio Emanuele III.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Cristina Cassese.
Tarantina e tarantolata, è appassionata di libri, teatro e scienze umane.
Il suo è uno spiritonomade: oggi vive a Roma, domani chissà.
Da qualche anno insegna ma soprattutto impara.

Tags