coolture, edimbra

The Kelpies: le leggendarie statue di teste di cavalli in Scozia

A metà strada tra Edimburgo e Glasgow, tra le famosissime stradine scozzesi, si trova la piccola cittadina di Falkirk. Quello che si nasconde in questo disperso paesino sono due enormi statue di teste di cavalli, chiamate The Kelpies.

Queste statue sono opera dello scultore Andy Scott e furono inaugurate, nello splendido parco The Helix, nel 2014. Immerse nel bellissimo verde scozzese, la loro fama deriva da una leggenda popolare: rappresentano degli spiriti maligni che infestano i laghi e i fiumi della Scozia. Lo scopo principale di queste creature è quello di ingannare e “sedurre” poveri e ignari viandanti per condurli verso il fondo del lago. I cavalli sono i più cattivi: si racconta infatti che se gli spiriti assumono le sembianze di cavallo, una volta saliti sulla loro groppa, sia impossibile scendere; la vittima resta incollata alla schiena del Kelpie senza avere via di fuga, viene inabissata nelle acque del lago, dove poi il malvagio cavallo la divorerà.

La leggenda è abbastanza terribile, ma lo spettacolo che regalano queste due sculture è davvero impagabile. Immaginate queste due enormi teste che vi osservano con fierezza e aria minacciosa: ansia ed emozione, ai loro piedi, sono garantite. Arrivarci è molto semplice: l’auto è la soluzione consigliata per godere al meglio dei panorami scozzesi, altrimenti in treno fino alla stazione centrale di Falkirk e poi in autobus o a piedi fino al parco. Consigliato poi è l’orario serale, quando le statue vengono illuminate con delle luci viola che le rendono ancora più spettrali.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Silvia Pellegrino.
Nata nella stagione più calda dell’anno ama la primavera. È una pugliese doc ma innamorata del mondo.
Macchina fotografica e libro non mancano mai, in ogni minimo spostamento!

Tags