coolture, sirakuza

La statua di bronzo dedicata ad Archimede a Siracusa

Passeggiando nei pressi di Ponte Umbertino a Siracusa può capitarvi di imbattervi in un’imponente statua bronzea che rappresenta una figura di uomo rivolto verso il mare. Si tratta di Archimede, uno dei più grandi scienziati della storia considerato il più illustre dei cittadini siracusani di tutti i tempi, al quale nella città sono anche dedicati un tecno-parco e un museo.

La figura di Archimede è alta circa due metri e sessanta e tiene in una mano un compasso, a ricordare gli studi di geometria dello scienziato, e nell’altra uno specchio ustorio simbolicamente indirizzato verso il porto della città, a rievocazione della leggenda che racconta come Archimede utilizzò gli specchi ustori durante l’assedio della sua città da parte della flotta romana, per convogliarvi i raggi del sole che, riflessi, incendiarono le navi nemiche. La statua poggia su un basamento in pietra costituito da ampi gradini che ricordano le quattordici figure dello Stomachion, rompicapo attribuito ad Archimede, i cui pezzi possono comporsi in modo diverso per formare un quadrato. Su ciascun gradino è inciso un simbolo legato agli studi compiuti dallo scienziato, dalla spirale al principio delle leve, oltre ai nomi degli autori (Pietro Marchese e Virginia Massello).

È più di una statua: è un complesso monumentale che ricorda la figura di Archimede e ne simboleggia il pensiero scientifico. Affascinante sia di giorno, quando il bronzo brilla sotto i raggi del sole, sia di notte grazie a una suggestiva illuminazione artificiale. Potete ammirarla a ridosso del ponte, sulla vostra destra dirigendovi verso l’isola di Ortigia.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Sofia Giompapa.
Siciliana, emigrata e ritornata, innamorata della sua terra e del mondo.
Ama i colori e nel tempo libero va alla scoperta di angoli segreti con la sua macchina fotografica.

Tags