coolture, triest

A teatro: il cielo stellato del Politeama Rossetti di Trieste

Il Politeama Rossetti, anche conosciuto come Teatro Stabile del Friuli Venezia Giulia, ha una sua rilevanza a livello locale e nazionale. Nonostante il suo imponente colonnato dall’esterno potrebbe apparire come un teatro qualunque agli occhi dei meno esperti. Collocato in pendenza, su una specie di collina che scende sul centralissimo viale XX Settembre, il Rossetti ospita oggi qualsiasi tipo di spettacolo (da qui la dicitura “politeama”): dalla prosa al musical, dal balletto ai concerti.

Tuttavia, la sua particolarità è architettonica, ma non sta nel palcoscenico, bensì sulle teste privilegiate degli spettatori, che specie sul finire degli intervalli, prima dello spegnimento totale delle luci, in uno stato di penombra, non potranno non sollevare gli occhi per godere della magia del cielo stellato dipinto sul soffitto. La scelta ha una motivazione ben precisa: al momento della costruzione, nel 1878, la cupola del Rossetti era dotata di un sistema che le permetteva di aprirsi durante le sere estive, trasformando il teatro in una sorta di arena. Purtroppo, il restauro del 1969 smantellò il meccanismo, mentre l’attuale “firmamento” affrescato ed illuminato è stato realizzato solo nel 2001. Una meravigliosa dimostrazione che nulla si distrugge, bensì tutto si trasforma.

All’uscita da questo doppio spettacolo, noi di Nuok vi consigliamo di leccarvi i baffi nella squisita Hostaria Strehler, collocata su un lato del teatro. I vostri stomaci saranno aperti proprio come la vecchia cupola del Rossetti, pronti ad accogliere frico bollente (un piatto tipico a base di formaggio fuso, patate e cipolla) e vino a profusione!

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Eleonora Masi.
Pugliese doc, il suo cuore è un puntaspilli a forma di mappamondo.
Insegna inglese a un centinaio di piccole canaglie, i viaggiatori di domani.
Per ora vive a Bologna, ma teme non sia finita qui.

Tags