coolture, rroma

Gli archi del Parco degli Acquedotti a Roma

Il centro storico di Roma è pieno di monumenti e angoli caratteristici da soddisfare le classiche aspettative dei turisti che visitano la città per la prima volta, ma se volete immergervi in un paesaggio tipicamente romano noi di Nuok vi consigliamo di uscire dal centro e andare al Parco degli Acquedotti nel quartiere Appio Claudio, nella zona sud della città. In questo angolo di verde tra via Tuscolana e via Appia i palazzi lasciano spazio al paesaggio dell’agro romano e le lunghe arcate degli acquedotti romani si stagliano a delimitare l’orizzonte.

Il Parco degli Acquedotti che fa parte del più ampio Parco regionale dell’Appia Antica custodisce i resti di sei acquedotti di epoca romana, uno di epoca rinascimentale oltre che antiche ville, tombe, casali e ruscelli. Il Parco degli Acquedotti che nel corso dei decenni è stato immortalato in numerosi film, dalla Dolce Vita alla Grande Bellezza oggi è uno dei luoghi più amati dai romani che utilizzano i 240 ettari di estensione del parco per fare jogging, andare in bicicletta o per fare il pic-nic domenicale. 

Il Parco degli Acquedotti è ben collegato dai mezzi pubblici, le fermate Subaugusta e Giulio Agricola della linea A della metropolitana sono a pochi passi dagli ingressi principali del parco lungo via Lemonia. E se come a noi di Nuok le attività all’aperto e l’aria bucolica vi mettono appetito potete fermarvi a mangiare da Fermentum, la pizzeria birreria del parco che sforna fragranti pizze realizzate con farine biologiche ed impasto lievitato 72 ore. 

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Elisa Verrazzo.
Viaggiatrice per passione ed expat per amore.
Scrive per lavoro e diletto, scatta fotografie di continuo e ha sempre un nuovo libro in lettura.
Ha una passione smodata per il Natale e il cappuccino.

Tags