venessia, wish list

La Libreria dell’Acqua Alta: sogno a Venezia

Un sogno, un desiderio, anzi, il sogno e il desiderio di ogni appassionato, amante, ammiratore dei libri: la libreria dell’Acqua Alta di Venezia. In effetti il luogo è all’altezza delle aspettative, anzi, addirittura le supera. Il fascino della porticina verde spalancata sui canali veneziani e le evocative scale fatte di libri (come a dire che con la lettura si può arrivare ovunque?) sono solo la piacevole cornice di una immensa collezione di libri.

Ce ne sono di tutti i generi, di qualsiasi autore, di ogni epoca e delle più diverse provenienze. Addentrandosi si perde completamente la cognizione del tempo e dello spazio partendo in un’esplorazione alla Indiana Jones alla ricerca di una copertina o un titolo che abbia quel fascino particolare e sia perfetto per la nostra libreria. Succede poi che i libri siano anche quattro o cinque… ma quelli sono effetti collaterali del collezionismo librario.La Libreria dell’Acqua Alta è un posto magico, una definizione mai così appropriata.

I libri sono davvero tanti e, a dirla tutta, in certi casi sono anche difficili da raggiungere o da prendere, ma questo non fa che accrescere il gusto della ricerca, perché ormai siamo abituati a leggere ciò che conosciamo, che ci hanno consigliato e che acquistiamo comodamente con un clic mentre scovare un piccolo tesoro di cui magari non conoscevamo l’esistenza è davvero un lusso. Una volta che lo si ha in pugno, poi, ci si può comodamente sedere in compagnia del gatto nero “di casa” che occhieggia sornione fingendo di dormire.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Luisa Casanova Stua.
In “arte” Castarlu, è un’appassionata scrittrice, una vorace lettrice e un’avventurosa viaggiatrice.
Ama Dante e New York (quasi) allo stesso modo.
La curiosità è il motore di tutto, per il resto, basta scegliere sempre le parole giuste.