bulagna, let's eat

Il maki di Yuzuya: come in Giappone a Bologna

Mangiare bene vicino alle stazioni ferroviarie è una missione quasi impossibile. Dunque, non ci si aspetterebbe mai di trovare proprio lì un piccolo angolo di Giappone, come se il proprio treno fosse arrivato dritto a Tokyo. Accade a Bologna, davanti al nuovo ingresso dei treni ad alta velocità, da Yuzuya, un ristorante di pochi coperti, ma ricco di sapori autentici. Tra questi che cambiano notevolmente tra i menu (uno per il pranzo, uno per la cena o “cenetta” dei giorni infrasettimanali, senza possibilità di prenotazione), noi di Nuok scegliamo un caposaldo immancabile, lo “yuzuyamaki”.

Dimenticate le polpette insapore dei classici all you can eat: qui un cuore di funghi shitake, insalata, zenzero, sashimi di salmone, frittata di uova, cetriolo e gambero cotto viene abbracciato da riso e alga, assumendo dimensioni leggermente più grandi del normale che vi sfideranno a gustarlo tutto in un boccone. Come specifica anche il sito, Yuzuya è il progetto di due donne giapponesi che portano in tavola il Washoku, l’arte culinaria autoctona, la cucina di casa in cui il sushi non rientra quasi mai. Capirete quindi che questo maki, assieme a molti piatti caldi di carne e di pesce sia una vera prelibatezza.

Yuzuya è aperto per il pranzo dal martedì al sabato dalle 12 alle 14:30, per cena il venerdì ed il sabato dalle 19 alle 23. In entrambi i casi è consigliatissima la prenotazione. Per la “cenetta” dal martedì al giovedì, invece, si inizia presto, alle 18:30 e la cucina chiude già alle 21, senza possibilità di riservare un tavolo.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Eleonora Masi.
Pugliese doc, il suo cuore è un puntaspilli a forma di mappamondo.
Insegna inglese a un centinaio di piccole canaglie, i viaggiatori di domani.
Per ora vive a Bologna, ma teme non sia finita qui.

Tags