beri, coffee time

Caffè Portineria a Bari: “un posto a stare” equo e solidale

Se è vero che i caffè non sono tutti uguali, quello che abbiamo provato da Caffè Portineria a Bari è proprio unico, in tutti i sensi. Nel cuore del quartiere Murat, questo bar-bistrot non passa inosservato: l’ampia vetrata dipinta di un bel giallo luminoso, al numero 58 di via Roberto da Bari, invita subito a entrare.

L’originalità nella scelta del colore si riflette anche nell’anima di questo posto. Caffè Portineria vuole essere un punto di riferimento per tutto il quartiere. Per dirla con le parole dei suoi ideatori, Luca e Antonio, è una guardiola vista strada, per ritornare a dare un senso ai rapporti umani. Caffè Portineria si avvicina infatti a chi popola il quartiere proponendo numerosi servizi gratuiti: il deposito di pacchi così come lo scambio di chiavi, la bacheca degli antichi mestieri così come una nursery per le mamme e spazio per eventi culturali.

Coerente con queste intenzioni è anche la scelta del caffè: non solo aromatico ed intenso, ma anche equo e solidale. Che sia una tazzina di oro nero o di ginseng, il marchio è quello di Ethicru, la garanzia di una torrefazione italiana da materie prime di qualità, riconoscendo il lavoro di coltiva il caffè nei suoi luoghi d’origine. Caffè che potrete degustare anche a pranzo, scegliendo uno dei convenienti menu con una lista di piatti che cambia ogni giorno. In barese Caffè Portineria lo si definirebbe “un posto a stare” e non vi resta che scoprirlo di persona. Noi di Nuok lo abbiamo già fatto.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Davide Musardo.
Ama la cosmetica, la cucina (soprattutto quella etnica), il vino rosso e la musica elettronica.
Quando non è dietro ai fornelli lo troverete con un libro o con una reflex in mano.

Tags