avignon, coolture

La stiratrice di Degas al Musée Angladon di Avignone

Volete visitare il MoMA, il Prado e il Louvre in un colpo solo e con un unico viaggio? La città di Avignone potrebbe custodirne un concentrato in un minuscolo museo ancora poco conosciuto. Il suo nome è Musée Angladon e custodisce la collezione di Jacques Doucet, stilista e grande amatore delle opere d’arte. Il percorso museale è ospitato dentro l’antico hôtel de Massilian, un grandioso edificio seicentesco che già da solo merita la visita. E nelle sue stanze, c’è tutto quello che serve per rimanere a bocca aperta: Degas, Manet, Sisley, Picasso, Modigliani, Van Gogh e Cézanne, solo per nominarne alcuni.

E a proposito di Degas, il quadro de La Repasseuse, della stiratrice, un soggetto femminile tanto caro al pittore che l’ha immortalato in più serie – ospitate anche al museo parigino d’Orsay. Probabile denuncia della miseria un cui versava il popolo parigino al tempo, Edgar Degas qui coglie la donna nel pieno del suo lavoro, durante una fatica fisica che diventa simbolo di una silenziosa classe operaia. Un quadro assolutamente affascinante, nella sua apparente semplicità, che trasmette un’intensità palpabile.

Come anticipato in apertura, oltre le preziose opere, è l’interno del palazzotto stesso a meritare grande attenzione, per il fascinoso arredamento d’epoca e gli oggetti d’arte decorativa. Infine, dedicate un po’ di tempo alla scoperta dell’ultima sala dedicata all’Estremo Oriente. Il biglietto costa 8 euro (sotto i 25 anni appena 3 euro, invece!), e il museo chiude di gennaio e il 25 dicembre, oltre che il lunedì; per sicurezza controllate sempre prima il sito.

* * *

Questa segnalzione è stata curata da Alice Avallone.
Viaggia, scrive e insegna. A volte anche contemporaneamente.
Nel tempo libero, si occupa con orgoglio di etnografia digitale.

Tags