coffee time, Turin

Il tè e la merenda marocchina da Hafa Café a Torino

A Torino, nel Quadrilatero Romano, c’è un posto che non è Torino. All’Hafa Café, infatti, la sensazione è quella di affacciarsi sulla città di Marrakech. No, non c’è un portale magico, ci si trova solo in un vivace locale marocchino. Qui, entrando, l’accoglienza è affidata a una scodella di grossi datteri panciuti e a torri di ciotole colorate, impilate una sull’altra. Sullo sfondo delle pareti calde spiccano tavolini decorati e cuscini variopinti sopra le sedie. Dal soffitto pendono delle eleganti lanterne, appese qua e là. Quando il locale non è affollato si può scegliere di accomodarsi nella sala interrata, dove i tavoli bassi e rotondi sono circondati da puf di stoffa.

Nel pomeriggio il locale si scalda dei vapori delle bevande fumanti, che consistono in tante varietà di tè e una tisana alle bacche di goji, la “mangia e bevi”. La scelta è vastissima: dal chai al tè alle rose di Marrakech, dal tè rosso orientale a quello classico alla menta. Gli infusi, scegliendo l’opzione merenda, sono accompagnati da un piattone misto di dolci marocchini su cui trionfano miele, cocco e semi di sesamo. Difficilissima da finire, la merenda, è pratica da portare a casa in sacchettini gentilmente forniti dal personale.

In serata, l’Hafa offre anche un buon aperitivo con piatti tradizionali, da accompagnare a cocktail classici o arricchiti con profumi del Marocco. Insomma, per esplorare una cultura culinaria diversa senza allontanarsi dalla città e soprattutto per una buona merenda in compagnia, Hafa Café è il posto in cui infilarsi.

* * *

Questa segnalazione è stata curata da Chiara Bettoli.
Parla, cammina, mangia, studia, ride, immagina e scrive.
Il resto del tempo si riposa in un’impaziente attesa di ricominciare.

Tags